Home » Automobilismo

Team WRT, vittoria nella Endurance Cup

5 Aprile 2022 Stampa articolo

IMOLA (Bologna) – Il Team WRT ha sferrato il primo colpo nella battaglia per il titolo 2022 del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS con la vittoria nella gara di apertura della Endurance Cup a Imola, assicurando il successo alla nuova Audi R8 LMS Evo II GT3.

La vettura n. 32 è partita dalla pole e ha condotto gran parte della gara di tre ore, cedendo il suo vantaggio solo durante lo stint di apertura quando il pilota titolare Charles Weerts ha commesso un errore che ha permesso al compagno di squadra dell’Audi Chris Mies di conquistare il primo posto.

Ma sono tornati in testa per la fase centrale della gara con Kelvin van der Linde e non sembravano mai essere in difficoltà, in particolare quando Dries Vanthoor è salito a bordo per l’ultima ora. La vittoria assoluta per la squadra belga è stata completata dai suoi riconoscimenti della Silver Cup con la macchina numero 30, mentre Herberth Motorsport ha vinto la gara inaugurale della Gold Cup con la sua Porsche e SPS Automotive Performance che hanno guadagnato gli onori Pro-Am per Mercedes-AMG. 

Mentre i primi due posti non sembravano essere in discussione, c’è stata una battaglia per il terzo posto durante le fasi finali quando Mattia Drudi (#12 Tresor by Car Collection Audi) ha fatto del suo meglio per superare Stolz per l’ultimo gradino del podio. Il pilota tedesco è stato abbastanza scaltro da tenere a bada l’Audi, assicurando un buon inizio di stagione sulla vettura che condivide con Maro Engel e Steijn Schothorst. 

Valentino Rossi. foto credit GiornaleMotori.com

L’Audi #12 chiude quarta al debutto, seguita da un’altra nuova arrivata, la McLaren #111 JP Motorsport. L’auto è stata vista raramente durante la gara, a testimonianza della prestazione calma e costante di Christian Klien, Vince Abril e Dennis Lind. Sesta la Porsche #54 Dinamic Motorsport, seguita dalle Ferrari #51 e #71 di Iron Lynx. La Saintéloc Audi n. 25 in ripresa e la McLaren n. 38 JOTA hanno completato la top-10.

La vittoria della Silver Cup è andata al Team WRT dopo un cambio in ritardo in testa all’ordine. La #99 Attempto Racing Audi aveva dominato, solo per essere colta fuori durante l’ultimo round di pit stop. Ciò ha permesso all’equipaggio n. 30 composto da Thomas Neubauer, Benji Goethe e Jean-Baptise Simmenauer di conquistare gli onori di classe, mentre l’equipaggio di Attempto è risalito al secondo posto. Garage 59 ha completato il podio della Silver Cup con la sua McLaren #159.

La prima gara della Gold Cup è stata vinta dalla Herberth Motorsport grazie a un sorpasso in ritardo del pilota di chiusura Robert Renauer, assicurando la vittoria insieme al fratello Alfred e Ralf Bohn. Hanno superato la Ferrari #21 AF Corse di pochi secondi dopo una gara inaugurale competitiva per la nuova categoria. HRT ha completato il podio con la sua #5 Mercedes-AMG.   

In Pro-Am, SPS Automotive Performance è emersa in cima a una battaglia a tre per gli onori di classe. L’equipaggio di Valentin Pierburg, Ian Loggie e Dominik Baumann ha battuto la Ferrari #52 di AF Corse, che ha fatto un’impressionante rimonta dopo essere stata coinvolta nel dramma del primo giro. Garage 59 è stato il prossimo, guadagnandosi un podio di seconda classe della giornata grazie alla sua McLaren #188.

Valentino Rossi. foto credit GiornaleMotori.com

L’evento è stato anche degno di nota per una significativa presenza di spettatori, molti dei quali si sono recati a Imola per vedere Valentino Rossi passare a tempo pieno alle corse GT con il Team WRT. L’Audi n. 46 ha corso ai margini della top-10 durante lo stint di apertura ed è rimasta in quella posizione fino quando Rossi è subentrato per la seconda ora, gettando alle ortiche un possibile buon risultato per aver sbagliato il pit stop. Fred Vervisch ha gestito la fase finale e ha recuperato diverse posizioni finendo 17°.

Nonostante il risultato, la presenza di Rossi è stata molto sentita per tutto il weekend di Imola, con i suoi colori sfoggiati da fan appassionati presenti alla gara italiana. Infatti, nonostante le continue restrizioni legate al Covid, circa 20.000 persone erano presenti al weekend di apertura della stagione.

foto credit GiornaleMotori.com

Daniele Marangoni



Articoli correlati