Home » RUGBY

Rugby Rovigo travolge Viadana

23 Aprile 2022 Stampa articolo

FEMI-CZ Rovigo – Rugby Viadana 1970 54-17 (33-5)

Marcatori: p.t. 3’ m. Ferro tr. Da Re (7-0), 12’ m. Denti A. (7-5), 15’ m. Ferro tr. Da Re (14-5), 28’ m. Sarto tr. Da Re (21-5), 34’ m. Borin tr. Da Re (28-5), 39’ m. Ferro (33-5); s.t. 43’ m. Uncini tr. Da Re (40-5), 49’ m. Stavile (40-10), 55’ m. Piantella tr. Da Re (47-10), 75’ m. Locatelli tr. Zaridze (47-17), 77’ m. Uncini tr. Da Re (54-17)

FEMI-CZ Rovigo: Borin (56’ Van Reenen); Uncini, Moscardi, Diederich Ferrario (67’ Lucchin), Sarto (29’ Bordin); Da Re, Visentin; Ruggeri, Lubian (56’ Bur), Cosi; Steolo, Ferro (cap.) (40’ Piantella); Pomaro (56’ Brandolini), Momberg (56’ Bonan), Leccioli (71’ Rossi).  All. Coetzee

Rugby Viadana 1970: Zaridze; Inaki, Ceballos, Quintieri (Gamboa J.), Galliano M. (63’ Messari); Ferrarini (55’ Apperley), Jelic (63’ Gregorio); Locatelli, Rossi (63’ Mannucci), Stavile; Zottola, Schinchirimini; Novindi. (78’ Fiorentini), Denti Ant. (cap) (66’ Dorronsoro), Schiavon (38’ Sassi). All.Fernandez

Arb. Manuel Bottino (Roma); AA1 Federico Vedovelli (Sondrio), AA2 Alberto Favaro (Venezia); Quarto Uomo: Ferdinando Cusano (Vicenza)

TMO: Matteo Liperini (Livorno)

Calciatori: Da Re (FEMI-CZ Rovigo) 7/8; Zaridze (Rugby Viadana 1970) 1/3

Cartellini: 39’ cartellino giallo a Jelic (Rugby Viadana 1970)

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; Rugby Viadana 1970 0

Player of the Match: Stavile (Rugby Viadana 1970)

ROVIGO – Nell’ultimo match di regular season, davanti al pubblico di casa i Bersaglieri travolgono il Rugby Viadana 1970 e in questo modo di assicurano il secondo posto in classifica. Partenza di fuoco per i rossoblù che già al 3’ trovano la prima marcatura con Ferro; touche sui cinque metri avversari e il capitano di potenza va oltre la linea. Da Re è preciso, 7-0. Al 12’ gli ospiti non demordono e rispondono subito ai bersaglieri con il drive; al 12’ è infatti il capitano Denti ad andare in meta dopo una touche sui cinque metri rossoblù.

Zaridze non trasforma, 7-5. Al 16’ è ancora Capitan Ferro ad andare a schiacciare l’ovale oltre la linea: stessa azione della prima marcatura, buona prova del pack che porta Ferro a marcare. Da Re converte, 14-5. Al 28’ Rovigo risale il campo, apre l’ovale ed è Sarto a volare nell’area di meta. Anche questa volta De Re è preciso, 21-5. Al 35’ touche sui cinque metri avversari per i bersaglieri che aprono il gioco, Borin si inserisce nella difesa del Viadana e va a segnare un’ottima; Da Re trasforma, 28-5.

Al 39’ il Viadana resta con un uomo in meno per un cartellino giallo a Jelic; la Rugby Rovigo approfitta subito della superiorità numerica e va ancora una volta in meta con Ferro, che va oltre la linea per la terza marcatura personale di giornata. Da Re questa volta non centra i pali; le squadre tornano così negli spogliatoi con il risultato parziale di 33 a 5.

La seconda frazione di gioco si apre al 43’ quando sono ancora i rossoblù a marcare l’ovale oltre la linea: Rovigo apre il gioco, assist di Moscardi ad Uncini che vola in meta. Da Re converte, 40-5. Al 49’ Stavile si inserisce nella difesa dei bersaglieri, evita un paio di placcaggi e va in meta. Zaridze centra il palo, 40-10. Al 55’ pick and go sui cinque metri avversari per i rossoblù che trovano la settima meta con Piantella, Da Re centra i pali, 47-10. Al 75’ il Rugby Viadana trova la sua terza marcatura con Locatelli che sfrutta un’imprecisione del Rovigo e si inserisce tra due giocatori, Zaridze trasforma, 47-17.

Due minuti dopo i padroni di casa rispondono con Uncini che chiude la partita andando in meta per la sua seconda volta, Da Re centra i pali e l’arbitro Bottino fischia la fine sul 54 a 17. La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta con questa partita e con i cinque punti portati a casa si aggiudica matematicamente il secondo posto nella classifica finale.

Questo il commento di coach Allister Coetzee al termine del match: “Sono contento della vittoria di questa sera, conquistati i cinque punti e abbiamo blindato il secondo posto in classifica. Nelle ultime sette settimane abbiamo vinto sette partite, questo dice molto riguardo la confidenza e quello che abbiamo costruito. Il problema che abbiamo avuto questa sera è stata un po’ la difesa, abbiamo concesso tre mete al Viadana. Sono però contento di tutta la squadra, tutti quelli entrati dalla panca hanno dato molto, sono molto soddisfatto. Ora ci aspettano due partite importanti, non ci dovranno essere scuse, non ci saranno seconde possibilità, ci prepariamo e lavoriamo duramente.”

C.S.



Articoli correlati