Home » ATLETICA

Tricolori Promesse, poker di argenti per Assindustria sport

A Firenze secondo gradino del podio per Esekheigbe (100), Meroi (800), Martellato (5.000) e Randazzo (giavellotto). Dieci atleti gialloblù in finale ai campionati italiani under 23. E Giuliana Luisetto vince il bronzo fra i master nel giavellotto
13 Giugno 2022 Stampa articolo

PADOVA – Quattro splendide medaglie d’argento. Ma anche tre nuovi primati personali e dieci atleti approdati in finale nelle rispettive specialità, su 16 che si erano qualificati per questa edizione. Sono i numeri – esaltanti – che tracciano il bilancio di Assindustria Sport al termine dei campionati italiani promesse di atletica leggera, di scena allo Stadio Luigi Ridolfi di Firenze nel weekend appena lasciato alle spalle.

In copertina finisco gli atleti saliti sul podio e la precedenza va a chi si è migliorato proprio nell’appuntamento più importante. È il caso di Hope Esekheigbe, che scende fino a 11”57 nei 100, davanti alla compagna di maglia Ilenia Carraro, sesta in 11”94, riscontro cronometrico che, a sua volta, costituisce il nuovo primato personale. Hope concede così il bis dopo l’argento conquistato lo scorso febbraio ai Tricolori under 23 indoor. Si migliora, e di molto, anche Margherita Randazzo, seconda nel lancio del giavellotto e in rapidissima ascesa: in Toscana aggiunge altri tre metri al suo PB, portandolo a 55,55.

E fa ancora più effetto considerare che sono addirittura 12 i metri di miglioramento complessivo in questa stagione per lei. La prima giornata di gara ha però salutato anche l’exploit di una new entry a questi livelli: Riccardo Martellato è andato a infilarsi al collo la medaglia d’argento dei 5.000 in 14’26”52, confermandosi a sua volta in crescita.

La seconda giornata dei Tricolori ha invece sorriso a Chiara Meroi, ex cestista delle nazionali giovanili che nella regina degli sport si sta

Chiara Meroi

togliendo numerose soddisfazioni: è seconda negli 800 in 2’10”18, in un doppio giro di pista condizionato da una caduta che ha spezzato il gruppo a 200 metri dal traguardo. Sin qui le medaglie: da rimarcare, però, anche le finali raggiunte da Tiziano Feletto nell’alto, Luca Marchiori nel martello, dalla già citata Ilenia Carraro, protagonista anche nei 200, da Rebecca Pavan nell’alto e da Anna Bonato nel martello.

A proposito di medaglie di livello nazionale: i Tricolori Master hanno al solito richiamato grandi numeri, coinvolgendo a Grosseto circa 1.200 iscritti. Tra loro c’era anche l’ottima Giuliana Luisetto, impegnata tre volte tra lungo SF60 (quinta con 3.61 metri), disco (quinta con 18.06) e giavellotto. Proprio in quest’ultima specialità ha dato il suo meglio salendo sul terzo gradino del podio grazie a una spallata da 20.11 metri.

Grande partecipazione, infine, allo Stadio Colbachini per le gare dedicate ai più piccoli. Sabato l’impianto gestito da Assindustria Sport è stato animato dai CdS Ragazzi per le province di Padova e Rovigo: da menzionare le vittorie di Lorenzo Lissi nei 60hs (8”8), con Tommaso Agostinis terzo in 9”5, e ancora di Lissi nel lungo (4.92), con Agostinis secondo con 4.71. Il vortex è invece andato a Fabio Minotto Milani (43.27), con Fabio Brunetta terzo (40.73). Domenica mattina, poi, spazio ad “Assindustria Olympics”, manifestazione finale interna alla società gialloblù tutta dedicata agli Esordienti: una vera e propria festa dell’atletica.

Riccardo Martellato

I risultati degli atleti di Assindustria Sport ai Tricolori di Firenze.

UOMINI. 1.500: 13. Lorenzo Lazzaro 3’57”97. 5.000: 2. Riccardo Martellato 14’26”52. 400hs: 15. Gilbert Margilaj 56”43. Alto: 5. Tiziano Feletto 2.04. Triplo: 15. Marvellous Eghianruwa 13.57 (+1.0). Martello: 5. Luca Marchiori 56.99.

DONNE. 100 (+1.8): 2. Hope Esekheigbe 11”57 (PB), 6. Ilenia Carraro 11”94 (PB). 200 (+1.5): 7. Carraro 24”66. 800: 2. Chiara Meroi 2’10”18. 400hs: 33. Emma Chessa 1’10”27. Alto: 4. Rebecca Pavan 1.77. Asta: 13. Giovanna Maracci 3.20, Nicole Morelli (NM). Triplo: 9. Francesca Ventura 12.30 (+1.6). Martello: 8. Anna Bonato 47.45. Giavellotto: 2. Margherita Randazzo 55.55 (PB).

C.S.



Articoli correlati