Home » Rafting

Firaft, a Saluggia le prime sfide tricolori

10 Marzo 2022 Stampa articolo

Il rafting italiano si prepara alla prima gara della stagione a Saluggia, località piemontese che ospiterà la prima verifica per gli equipaggi chiamati poi a prendere parte agli eventi internazionali, in un 2022 che si è aperto con tantissime incognite dal punto di vista internazionale.

Pochi giorni fa, su questo fronte, anche la Federazione Italiana Rafting ha accolto l’appello lanciato dalla World Rafting Federation di sostegno agli atleti ucraini che in questo momento sono in forte difficoltà. Un piccolo gesto, ma importante, a sostegno di chi nei mesi scorsi ha gareggiato accanto ai nostri azzurri, da avversari in acqua ma da amici una volta tagliato la linea del traguardo.

Con questa situazione tutt’altro che semplice, il rafting azzurro si ritroverà a Saluggia nel fine settimana per la prima gara dell’anno: “Prime verifiche e prime indicazioni dopo i raduni delle scorse settimane – spiega il dt azzurro Paolo Benciolini, nominato poche settimane fa dalla federazione mondiale “coach dell’anno” – rispetto allo scorso anno ci sono nuovi equipaggi e nuovi giovani che sarà interessante vedere in azione, oltre alle riconferme di chi, in Francia al mondiale 2021, aveva già fatto bene.

Tra questa prima gara e quella del Sesia conto poi di recuperare qualche senior che in Piemonte, questo fine settimana, non ci sarà. Per il resto diamo ovviamente un’occhiata anche all’evolversi della situazione mondiale”.

Un altro fronte aperto per quanto riguarda il rafting e in generale tutti gli sport d’acqua è quello della scarsità di pioggia che in queste prime settimane dell’anno sta mettendo in difficoltà gli organizzatori degli eventi nazionali ed internazionali. A Saluggia non ci saranno problemi ma la prima tappa della Euro Cup in Croazia è già saltata: “Saremmo dovuti andare in Croazia dal 18 marzo ma non c’è acqua e di conseguenza speriamo si possa gareggiare almeno la settimana successiva, dal 25 al 28 marzo, in Bulgaria. In quell’occasione, essendo saltato il primo appuntamento croato, spero di poter portare qualche atleta in più per testare la loro condizione in campo internazionale e crescere ulteriormente di livello”.

Tornando all’evento di Saluggia, spazio alle sfide nella RX da sabato, domenica invece spazio alle prove di slalom. 

C.S.



Articoli correlati