Home » Archivio

Articoli della categoria "Kayak"

CANOA, Kayak »

 a cura di C.S. |  

TOKIO – Sulle acque del Sea Forest Waterway l’azzurro dell’Aeronautica Militare cede soltanto all’ungherese Sandor Totka (35”035) conquistando il secondo posto con il tempo di 35.080 (+0.045) davanti al britannico, oro a Rio 2016, Liam Heath (35.202, +0.167).
Il 30enne pavese ha mostrato uno stato di forma eccellente sin dalle qualificazioni con la vittoria in batteria mercoledì e il secondo posto in semifinale questa mattina. In finale l’ingegnere “volante” è partito fortissimo rimanendo in lotta per la vittoria fino alla fine con il magiaro, cedendo di appena 45 millesimi. 

Dopo il sesto posto conquistato ai Giochi di Rio nel 2016, Rizza è cresciuto costantemente seguito dal tecnico federale Stefano Loddo. Nel 2017 ha voluto concentrarsi sugli studi per laurearsi in ingegneria meccanica per poi tornare ai massimi livelli ai Campionati Mondiali 2019 quando è arrivato 5° qualificandosi per i Giochi di Tokyo.
Fino ad oggi i risultati più importanti erano arrivati in K2 200 con …


Continua a leggere »

CANOA, Kayak »

 a cura di C.S. |  

TOKIO – Penultima giornata di gare per l’Italia della canoa velocità ai Giochi Olimpici di Tokyo. Nella notte italiana, al Sea Forest Waterway, sono andate in scena le batterie di qualificazione di diverse discipline. Manfredi Rizza ha raggiunto subito l’obiettivo delle semifinali nel K1 200 metri, mentre gli altri tre azzurri in gara sono dovuti passare per i quarti di finale.
Se per Francesca Genzo non è andata bene nel K1 500 femminile, Samuele Burgo e Luca Beccaro hanno conquistato una corsia in semifinale del K2 1000. 
Nella quarta batteria della prima specialità in programma, il K1 200 maschile, Manfredi Rizza stacca subito il pass per le semifinali piazzandosi tra i migliori sedici atleti. L’ingegnere pavese parte bene, in linea con i migliori, per poi prendere subito la testa della gara e amministrare nel finale.
L’atleta dell’Aeronautica Militare vince in 34.867, quinto tempo complessivo, precedendo di 0.392 l’argento di Rio, il francese Maxime Beaumont. Rizza tornerà in …


Continua a leggere »

CANOA, Kayak »

 a cura di C.S. |  

TOKIO – Semifinale amara per Giovanni De Gennaro nel K1 della canoa slalom ai Giochi Olimpici di Tokyo. Dopo aver dominato le batterie di qualificazione di mercoledì, il Carabiniere bresciano questa mattina al Kasai Slalom Center non è riuscito a conquistare uno dei dieci pass disponibili per la finale.
L’azzurro commette subito un errore nella combinazione tra le porte 5 e 6, toccando la palina ed accumulando un ritardo di oltre 5 secondi. Nel tentativo di recuperare un altro tocco alla porta 18, questa volta con la punta della canoa, che pregiudica definitivamente la gara: 100.23 il tempo totale che vale il 14° posto e segna l’epilogo della spedizione degli slalomisti azzurri alle Olimpiadi.
La medaglia d’oro va al ceco Jiri Prskavec, già campione del mondo e bronzo a Rio 2016, che sfodera una prestazione maiuscola fermando il cronometro sul tempo di 91.63, a 3”22 dall’argento slovacco Jakub Grigar. Medaglia di bronzo …


Continua a leggere »

CANOA, Kayak »

 a cura di C.S. |  

TOKIO – Si chiude in semifinale l’avventura di Marta Bertoncelli ai Giochi Olimpici di Tokyo. L’atleta dei Carabinieri è scesa in acqua questa mattina al Kasai Slalom Center nella gara del C1 femminile. Dopo una buona prima parte di gara, l’azzurra ha progressivamente rallentato il ritmo. Un eskimo (capovolgimento) e un tocco alla porta 20 (2” di penalità) ne hanno condizionato la prova relegandola al 15° posto con il tempo di 145.71. Per la ferrarese si tratta comunque di un ottimo esordio ai Giochi, in una disciplina, quella della canoa canadese femminile, che ha fatto il suo esordio nel programma olimpico proprio a Tokyo.
La medaglia d’oro è andata all’australiana Jessica Fox che aggiunge il metallo più prezioso al suo già ricchissimo palmares fatto di 10 titoli mondiali, un argento e due bronzi ottenuti alle Olimpiadi dal 2012 ad oggi. Con la doppietta di Tokyo -bronzo nel K1 – la Fox …


Continua a leggere »

CANOA, Kayak »

 a cura di C.S. |  

TOKIO – Nelle kayak Giovanni De Gennaro doma le rapide del canale olimpico con una prima discesa senza sbavature che gli vale il miglior tempo (90.92). Nella seconda “run” il Carabiniere si ripete dimostrando grande sicurezza e un ottimo feeling con il campo gara giapponese. Il cronometro segna 90.65, secondo miglior tempo assoluto ma il bresciano ha usato un pizzico di strategia rallentando prima del traguardo per evitare di scendere per ultimo nella semifinale di venerdì.
Miglior tempo assoluto per il bronzo di Londra, il tedesco Hannes Aigner, che nella seconda manche ferma il tempo sul 90.14. Alle spalle dell’azzurro si piazzano invece l’australiano Lucien Delfour (91.12) e il campione ceco Jiri Prskavec (91.74), bronzo a Rio 2016. Venerdì 30 luglio in programma la semifinale (ore 7.00 italiane), con l’azzurro al via alle 7.54 e a seguire la finale alle ore 9.
Marta Bertoncelli bagna il suo debutto a cinque cerchi conquistando la …


Continua a leggere »

CANOA, Kayak »

 a cura di C.S. |  

TOKIO – Stefanie Horn accarezza il sogno olimpico, sfumato per soli due decimi. Nella finale del K1 femminile di canoa slalom ai Giochi Olimpici di Tokyo l’azzurra si ferma ai piedi del podio.
Dopo aver chiuso al quarto posto la semifinale sul tracciato del Kasai Slalom Center, l’azzurra ha cominciato la sua finale con uno sfortunatissimo tocco con la punta della sua barca alla porta numero 2. Due secondi di penalità che pesano come un macigno sul risultato finale. La discesa dell’atleta della Marina Militare è perfetta ma il cronometro recita 106.93, quarto posto. La medaglia d’oro va alla tedesca Ricarda Funk che è più lenta dell’azzurra ma impeccabile nel percorso: 105.50 è il numero magico che vale il titolo olimpico.
Il resto del podio rappresenta un’altra pagina di storia della canoa slalom: la medaglia d’argento va alla campionessa di Rio 2016 e bronzo a Londra, la spagnola Maialen Chourraut, in 106.63; …


Continua a leggere »

CANOA, Kayak »

 a cura di C.S. |  

TOKIO – Semifinale conquistata. Stefanie Horn comincia con il piede giusto il suo cammino ai Giochi Olimpici di Tokyo. Questa mattina al Kasai Canoe Slalom Center si è aperto ufficialmente il programma di gare della canoa slalom con le batterie di qualificazione del K1 femminile e del C1 maschile. L’azzurra della Marina Militare, nella prova per i kayak (K1), stacca il pass per la semifinale, in programma martedì 27 luglio, ottenendo il quarto miglior tempo assoluto. 
Sul nuovissimo canale artificiale di Tokyo, Stefanie chiude con il nono tempo (109.82) la prima manche dominata dalla tedesca Ricarda Funk (99.90).  L’azzurra è agile e veloce nella nella parte alta del percorso ma appesantisce la sua prova proprio nel finale subendo 2” di penalità per un tocco di palina alla penultima porta (24). Nella seconda “run” la Horn è impeccabile, non perde la concentrazione anche sui passaggi più insidiosi e chiude con il quarto tempo in 104.79, qualificandosi per …


Continua a leggere »

CANOA, Kayak, Olimpiadi »

 a cura di C.S. |  

TOKIO – Domenica 25 luglio si apre ufficialmente il programma di gare della canoa slalom ai Giochi Olimpici di Tokyo. Saranno 82 gli atleti iscritti in rappresentanza di 34 nazioni, il numero più alto di sempre (a Rio e Londra erano 30), per un’edizione che registra il raggiungimento della perfetta parità di genere nelle discipline con il debutto della canoa canadese femminile.
Al Kasai Canoe Slalom Center la prima a scendere in acqua sarà Stefanie Horn nelle batterie di qualificazione del K1 femminile in programma alle ore 13.50 (6.50 in Italia). L’atleta della Marina Militare sarà al cancelletto di partenza alle ore 7.47 italiane per la prima “run” e alle 9.55 per la seconda (14.47-16.55 local time). Al termine di questa prima fase, martedì 27 luglio andranno in scena semifinale e finale.
Tedesca, naturalizzata italiana dopo il matrimonio con Riccardo De Gennaro (fratello dell’azzurro Giovanni) che ne è stato anche l’allenatore, Stefanie …


Continua a leggere »