Home » CANOA, Kayak

Bertoncelli si ferma in semifinale nella C1

Domani De Gennaro cerca l’impresa nel K1
29 Luglio 2021 Stampa articolo

TOKIO – Si chiude in semifinale l’avventura di Marta Bertoncelli ai Giochi Olimpici di Tokyo. L’atleta dei Carabinieri è scesa in acqua questa mattina al Kasai Slalom Center nella gara del C1 femminile. Dopo una buona prima parte di gara, l’azzurra ha progressivamente rallentato il ritmo. Un eskimo (capovolgimento) e un tocco alla porta 20 (2” di penalità) ne hanno condizionato la prova relegandola al 15° posto con il tempo di 145.71. Per la ferrarese si tratta comunque di un ottimo esordio ai Giochi, in una disciplina, quella della canoa canadese femminile, che ha fatto il suo esordio nel programma olimpico proprio a Tokyo.

La medaglia d’oro è andata all’australiana Jessica Fox che aggiunge il metallo più prezioso al suo già ricchissimo palmares fatto di 10 titoli mondiali, un argento e due bronzi ottenuti alle Olimpiadi dal 2012 ad oggi. Con la doppietta di Tokyo -bronzo nel K1 – la Fox diventa l’unica atleta della canoa slalom femminile ad aver vinto cinque medaglie olimpiche.

Era la favorita e lo ha dimostrato con il miglior tempo in semifinale in 110.59, limato di oltre cinque secondi in finale (105.04), praticamente perfetta. Il secondo posto è per la britannica Mallory Franklin (108.68 +2), bronzo alla alla tedesca Andrea Herzog (111.13 +2).

Venerdì semifinale e finale del k1 con Giovanni De Gennaro

Venerdì 30 luglio si chiude il programma della canoa slalom ai Giochi Olimpici di Tokyo. L’ultimo atto sarà dedicato all’assegnazione delle medaglie nella displica del kayak maschile (K1) con la semifinale in programma alle ore 7.00 italiane e a seguire la finale alle ore 9.00.

Sulle acque della Kasai Slalom Center Saranno in venti a sfidarsi in semifinale per conquistare uno dei dieci posti disponibili per l’ultimo atto. Giovanni De Gennaro scatterà dal cancelletto di partenza alle ore 7.54. Il carabiniere bresciano è stato tra i più veloci nelle batterie di qualificazione di giovedì: miglior tempo nella prima “run” (90.92), secondo, con un pizzico di strategia nella seconda (90.65), alle spalle del tedesco Hannes Aigner, bronzo a Londra 2012.

C.S.



Articoli correlati