Privacy Policy Cookie Policy
Home » SECONDO PIANO, taekwondo

Team Mulè: the road to excellences

29 Maggio 2024 Stampa articolo
VINOVO (Torino) – La disciplina del Taekwon-do è in forte crescita a Vinovo grazie al profuso impegno dell’associazione sportiva dilettantistica Team Mulè Libertas Piemonte, realtà solida riconosciuta dal CONI. A conferma di questo sviluppo crescente, l’ultimo evento andato in scena è stato domenica 26 maggio presso la tensostruttura di Tetti Rosa. Si è trattato di una manifestazione di alto livello sportivo, comprendente sia uno stage tecnico che esami per il consueto passaggio di cintura per tutti gli atleti dell’asd vinovese.
 
A partire già dalle prime ore, piccoli e grandi taekwondisti hanno sostenuto lo stage e brillantemente superato l’esame per la conquista della cintura superiore. Successivamente tutti gli esaminandi hanno dato dimostrazione delle tecniche di gambe apprese in allenamento, impegnandosi nella gara di “low kick”. I primi tre classificati di ciascuna categoria sono stati premiati con una coppa (grazie a Requiem che oltre a offrire il giusto sostegno nei momenti più difficili, è sempre pronto a supportare il benessere attraverso la pratica sportiva).
 
Ricorrenza all’insegna dello sport e dello stare bene insieme per crescere e migliorarsi, con tanti gadget a ricordo indelebile di questa magnifica giornata. “Sono rimasto piacevolmente colpito – parla Alfredo Mulè – dai tanti spettatori sempre più interessati a questa disciplina marziale in grado di insegnare ed impartire educazione, regole ed il rispetto delle stesse ai tantissimi praticanti. I nostri ragazzi entusiasti per la conquista della nuova cintura hanno dato il meglio di se stessi. 
 
Sono fiero di ognuno di loro … questo è lo sport che ci piace!” Grande soddisfazione per il presidente provinciale della Libertas Vincenzo Santoleri il quale presente all’evento commenta: “Una bella manifestazione che conferma la crescita di questa bellissima realtà sportiva. Come ente di promozione sportiva ringraziamo i maestri del Team Mulè che si impegnano quotidianamente per amore di questa splendida arte marziale che non è solo un semplice sport, ma anche una scuola di vita. Un impegno che li vede fortemente schierati in prima linea anche nel sociale con la lotta al bullismo e l’aiuto alle donne indifese”.
 
L’evento è anche stato promosso dall’Unione Nazionale Veterani dello Sport sezione “V. Bertolini” di Torino che nella persona della sua Presidente Luigina Marocco ha insignito del premio “Veteran” il Team Mulè, poi commenta: “Per me è un piacere essere qui oggi. Posso solo dire che se è vero che il fine giustifica i mezzi, bè il risultato complessivo è stato raggiunto. Buoni, se non ottimi, i risultati degli atleti, ma la coppa non può essere l’espressione della passione, sarà caso mai uno degli obiettivi fra i tanti. E quindi? Non c’è dubbio, il parametro indiscutibile è quello della partecipazione ed è proprio nel periodo delle festività che la passione promuove un bene educativo, un bene sociale di tutti e per tutti”.

C.S.



Articoli correlati