Privacy Policy Cookie Policy
Home » MOTONAUTICA, SECONDO PIANO

Emilia Romagna terra… e mare di motori

Team internazionali e grandi campioni della motonautica stanno dando spettacolo nelle acque di Cervia. Claudia Peroni: “Tanta adrenalina, l’offshore trasmette emozioni come le quattroruote su pista”
3 Settembre 2022 Stampa articolo

CERVIA (Ravenna) – Si registrano grandi numeri e alte prestazioni al “1° Trofeo Città di Cervia Memorial Cav. Uff. Dino Guerra”, la tre giornate di gara che dal 2 al 4 settembre 2022 vedranno confrontarsi grandi campioni della motonautica. La manifestazione è organizzata da Associazione Motonautica Venezia con il patrocinio del Comune di Cervia, promossa dal Porto di Cervia e Tornado Yachts.   

Le carene fiammanti dei bolidi sono già in acqua, 80 piloti provenienti da 10 nazioni da ieri si danno battaglia sulle 40 imbarcazioni per aggiudicarsi i 5 titoli in palio.  

Queste le gare in programma: UIM OFFSHORE CLASS 3D valevole per il Campionato Europeo; UIM OFFSHORE CLASS 5000 valevole per il Campionato Italiano; UIM ENDURANCE V2 valevole per il Campionato Mondiale; TOURING CUP valevole per il Campionato Italiano; ET15V valevole per il Campionato Italiano Full Electric.

È possibile seguire la classifica provvisoria sul sito: motonautica.ficr.it  

A fare gli onori di casa, la giornalista e conduttrice tv Claudia Peroni: “Lo sport è passione che trasmette passione, e la motonautica è in grado di trasmettere grandissime emozioni come le quattroruote in pista, l’adrenalina è la stessa. La manifestazione sportiva di Cervia promette di essere la prima di una lunga serie di gare per partecipazione e competitività, un evento di altissimo livello internazionale. Le condizioni meteo di questi giorni sono incerte, ma come sappiamo, sono garanzia di un grande spettacolo, il tutto sempre in totale sicurezza”. 

Tanta l’affluenza che già si registra nel primo giorno di gara, con appassionati e semplici curiosi che sono accorsi ad ammirare i bolidi nei paddock e assistere alle evoluzioni in acqua. Quella di ieri è stata una gara emozionante, come si evince dalle parole del pluridecorato campione mondiale Giampaolo Montavoci, quest’anno in team con un gigante dello sci azzurro, Kristian Ghedina: “La competizione prevede team internazionali con piloti di lunga esperienza, è una gara ad alto tasso adrenalinico. Soprattutto per la 5000, categoria regina di questo splendido evento sportivo, nella quale stiamo tenendo duro per salire sul podio del Campionato Europeo. A seconda delle condizioni dell’acqua, sono imbarcazioni che offrono spettacolo con salti e planate mozzafiato. Come già dimostrato ieri, le emozioni per gli spettatori sono assicurate!”.  

Grande spettacolo, dunque, per tutti gli interessati che potranno continuare ad assistere alle gare liberamente lungo le spiagge della città romagnola, così come per tutti i diportisti che potranno farlo da mare. Montavoci, tra i promotori dell’evento, ringrazia il Sindaco di Cervia Massimo Medri e l’Assessore allo Sport Michela Brunelli “per aver creduto in questa importante iniziativa che quest’anno, vede l’inserimento in programma anche di una gara rivolta ai giovanissimi piloti under 14, che potranno sfidarsi alla guida di imbarcazioni elettriche”. 

Patron della gara è il noto imprenditore bolognese Alessandro Correggiari che descrive così lo spirito dell’iniziativa: “Intitolare un Memorial al Cavalier Dino Guerra, scomparso a gennaio di quest’anno, è un atto dovuto nei confronti di un uomo che ha fatto della Pubblica Assistenza una missione di vita e ha dato tanto al mondo della motonautica, lasciandoci in eredità la grande passione per questa disciplina”.

Da sottolineare la presenza, tra i promotori della manifestazione, del leggendario marchio Tornado Yachts, brand che tra gli anni ’60 e gli anni ‘90 ha fatto la storia dell’offshore italiano, oggi tornato alla ribalta nel segmento luxury sotto la guida del CEO Daniele Parisi, imprenditore visionario e maestro d’ascia di grande esperienza. 

Per Riccardo SandriDirettore del Porto Turistico di Cervia per la nuova società concessionaria ARCO Marina, del gruppo ARCO LAVORI di Ravenna “…è una bella sfida coordinare l’organizzazione di un evento di questo tipo ma una bellissima occasione per comunicare la nostra idea di porto: aperto alla città, integrato nell’offerta turistica del territorio in chiave di promozione del distretto nautico locale: stiamo infatti lavorando con l’aiuto ed in collaborazione con gli operatori nautici cervesi che ringraziamo molto del sostegno; questo è il modo con cui vogliamo proseguire e migliorare, facendo squadra!”. Sandri conclude poi dicendo che: “I porti nascono insieme all’uomo come luoghi di incontro, di scambio, di crescita e di confronto; vogliamo che il Porto di Cervia, il “Porto della Città”, ne diventi un esempio; ospitare questa bellissima iniziativa sportiva è un modo per cominciare il percorso portando nuove energie nel territorio, in questo caso, velocissime energie nautiche!”. 

C.S.



Articoli correlati