Privacy Policy Cookie Policy
Home » CICLISMO, SECONDO PIANO

Il Pasubio incorona Riccardo Lucca

Giro del Veneto: tappa e maglia per il trentino di Rovereto che sull’ascesa al Pian delle Fugazze stacca tutti e rivoluziona la classifica finale
2 Luglio 2022 Stampa articolo

SCHIO (Vicenza) – L’ultima tappa del 30° Giro del Veneto organizzato da Organizzazione Eventi Sportivi di Adriano Zambon, non ha tradito le attese, regalando agli appassionati uno spettacolo entusiasmante e al trentino Riccardo Lucca il successo finale.

LA CRONACA – Ad accogliere a Schio la carovana del Giro del Veneto insieme al primo cittadino, Valter Orsi, anche il Consigliere della Regione Veneto, Joe Formaggio e il Presidente del Comitato Regionale Veneto della FCI, Sandro Checchin.

Partenza subito molto veloce e, dopo 55 chilometri, riescono ad evadere in quattro: i belgi Aaron Stockx e Sander Rietjens (Basso Flanders), Nicholas Agostoni e Matteo Baseggio (Uc Trevigiani). Il quartetto mette insieme un vantaggio massimo di 2’37” sul gruppo dopo 75 chilometri e prosegue con buona andatura ma lungo le prime rampe della salita finale finale perde i pezzi: i primi a staccarsi sono Baseggio e Stockx.

Ai -7 il gruppo torna compatto, quindi a tentare la sortita è la maglia verde di leader della classifica dei GPM, Giacomo Garavaglia (Work Service Vitalcare Videa); dietro, però, non ci stanno. Al comando si forma quindi un gruppo di 30 atleti, che, mentre prosegue l’ascesa conclusiva al Pian delle Fugazze, si assottiglia progressivamente.

Negli ultimi cinque chilometri a forzare il ritmo sono Riccardo Lucca (Work Service), Luca Cavallo (Overall Tre Colli) e il marocchino Imad Sekkak (Palazzago). Alle loro spalle il leader della classifica Edoardo Francesco Faresin (Zalf) cerca di contenere i danni ma il divario si allarga sempre di più. Con Faresin rimane un gruppetto composto da Cristian Rico (Nazionale colombiana), dal belga Emile Brouwees (Basso Flanders), Egidio Raviele (Colpack Ballan) e Immanuel D’Aniello (Palazzago).

In testa, intanto, Luca Cavallo tenta di rilanciare l’azione ma è Riccardo Lucca a riportarsi su di lui e ad andarsene tutto solo verso il traguardo: il trentino classe 1997 sa che l’occasione è ghiotta e non molla, andando a cogliere la vittoria di tappa che gli regala anche il prestigioso successo nella classifica finale. 

Il verdetto del Pasubio è chiaro: tappa e maglia per Riccardo Lucca mentre a completare il podio finale sono Luca Cavallo (Overall Tre Colli) e Edoardo Francesco Faresin (Zalf).

LE DICHIARAZIONI – Quella ottenuta in vetta al Pasubio è la terza affermazione stagionale per Riccardo Lucca dopo quelle conquistate alla Adriatica Ionica Race e al Giro del Piave: “Sapevo di stare bene e ci tenevo a provare a vincere questa corsa. Dopo il cronoprologo nella seconda e terza tappa ho patito un pò di stanchezza ma sono riuscito a non perdere troppo terreno in classifica. Oggi in salita mi sono gestito bene e sono felice di essere riuscito a vincere la tappa e, soprattutto il Giro del Veneto” ha spiegato Lucca che aveva già conquistato un successo di tappa al Giro del Veneto, nel 2019.

“Voglio dedicare questo successo a tutta la squadra. Dai dirigenti che hanno creduto in me quest’inverno e mi hanno dato questa grande opportunità di correre e di misurarmi anche in campo professionistico, sino ai direttori sportivi e ai miei compagni di squadra che mi sono sempre stati vicini e mi hanno permesso di conquistare questo importante risultato”.

Soddisfatto di quanto si è visto nel corso della trentesima edizione del Giro del Veneto, il patron Adriano Zambon che a fine corsa può tracciare un bilancio più che positivo: “E’ stata una settimana impegnativa per tutti che però ci ha regalato tantissime emozioni e tanto spettacolo. Ci tengo a ringraziare la Regione Veneto e le amministrazioni comunali che hanno creduto e sostenuto questa manifestazione consentendoci di allestire un evento di sei giorni che ha fatto da vetrina per il territorio della nostra regione e per gli atleti che hanno saputo interpretare al meglio i tracciati di gara”

Sarà possibile rivedere le immagini della tappa di oggi nel corso della sintesi di 30 minuti che andrà in onda questa sera a partire dalle ore 20.30 sulle frequenze di Telechiara (Canale 17 DT), TVA Vicenza (Canale 832 Piattaforma Sky) oltre che in streaming sulle pagine Facebook Teleciclismo e Ciclismoweb.net.

Ordine d’arrivo:

1° Riccardo Lucca (Work Service Vitalcare Videa) 3h22’33”

2° Luca Cavallo (Overall Tre Colli) a 28″

3° Emile Brouwers (Basso Flandres) a 1’35”

4° Cristian Rico (Naz. Colombia)

5° Davide Dapporto (Inemiliaromagna) a 1’39”

6° Martin Nessler (Sissio Team) a 1’50”

7° Edoardo Francesco Faresin (Zalf Euromobil Désirée Fior)

8° Sander De Vet (Basso Flandres) a 1’53”

9° Egidio Raviele (Colpack Ballan) a 1’54”

10° Immanuel D’Aniello (Velo Racing Palazzago)

 

Classifica generale finale:

1° Riccardo Lucca (Work Service Vitalcare Videa)

2° Luca Cavallo (Overall Tre Colli) a 1’14”

3° Edoardo Francesco Faresin (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 1’23”

4° Davide Dapporto (Inemiliaromagna) a 1’33”

5° Martin Nessler (Sissio Team) a 2’42”

6° Tommaso Dati (Maltinti) a 2’44”

7° Emile Brouwers (Basso Flandres) a 2’47”

8° Egidio Raviele (Colpack Ballan) a 3’00”

9° Sander De Vet (Basso Flandres) a 3’05”

10° Imad Sekkak (Velo Racing Palazzago) a 3’11”

 

Le maglie del 30° Giro del Veneto:

Maglia amaranto – Rubega – Classifica generale: Riccardo Lucca (Work Service)

Maglia ciclamino – SGM – Classifica a punti: Davide Dapporto (Inemiliaromagna)

Maglia gialla – Epoca – Traguardi volanti: Nicholas Agostini (Trevigiani)

Maglia verde – UM Tools – GPM: Giacomo Garavaglia (Work Service)

Maglia bianca – Clone – Classifica giovani: Tommaso Dati (Maltinti)

Maglia azzurra – Etra – Vincitore di tappa: Riccardo Lucca (Work Service)

Maglia nera – Zanon – Ultimo in classifica: Matteo Calovi (Trentino)

Photo Credits: Photors.it

C.S.



Articoli correlati