Privacy Policy Cookie Policy
Home » ATLETICA

Dominio di Assindustria Sport

Societari Assoluti: Prinetti e Randazzo, che progressi in pedana! Esordio vincente per Metzger e Shida. E per Lazzaro c’è il minimo per i Mondiali under 20
16 Maggio 2022 Stampa articolo

PADOVA – Una perfetta padrona di casa. Si alza il sipario sull’edizione 2022 dei campionati italiani assoluti di società e Assindustria Sport, che organizzava la fase regionale veneta della rassegna allo Stadio Colbachini, si è subito portata davanti a tutti. Il club gialloblù ha infatti dominato sia la classifica maschile che quella femminile in una due giorni capace di coinvolgere 1.800 atleti in rappresentanza di 63 società. Un paio di dati fotografano la portata di quanto è stato fatto: sono stati 32 gli atleti “di casa” a salire sul podio, 18 dei quali sul gradino più alto.

Da loro anche alcune delle migliori prestazioni tecniche della manifestazione. Al sabato, Lucia Prinetti Anzalapaya aggiunge oltre un metro al record personale, lanciando il martello a 65.10. Alle sue spalle, brilla l’ancora 16enne Keren Mbongo, volto relativamente nuovo per questi livelli, che per la prima volta spedisce l’attrezzo da 4 kg oltre i 50 metri (50.68). Nei 400, accoppiata di Assindustria Sport che presenta due rinforzi stranieri: l’ugandese Leni Shida, prima in 53”38, e il britannico Kevin Ronald Metzger, leader in 46”70. Veronica Zanon si ferma ad un soffio dai 13 metri (12.99, +0.5) nel triplo. Nel disco torna ad avvicinare il personale Valerio Forgiarini: 54.82. Nell’asta, 5.10 dell’argento tricolore Matteo Miani.

Domenica è addirittura impetuoso il progresso di Margherita Randazzo, 20 anni ancora da compiere, che si migliora di quasi sei metri nel giavellotto, arrivando a 52.47. La seconda giornata della fase regionale dei CdS regala applausi anche a Giovanni Lazzaro, al primo anno di categoria, negli 800 in scia al bosniaco Amel Tuka (1’49”55), vicecampione mondiale 2019, scendendo per la prima volta sotto l’1’50” (1’49”94): si tratta dello standard di partecipazione per i Mondiali under 20 di Cali (1-6 agosto). La marcia di avvicinamento alle finali tricolori in programma il 17 e 18 settembre a Brescia (Oro), Perugia (Argento), Palermo (Bronzo) e Saronno (B) è iniziata nel migliore dei modi.

Leni Shida (Atleticamente)

Campionati italiani assoluti di società – fase regionale

UOMINI. 100 (-0.9): 3. Fabrizio Ceglie 10”93. 400: 1. Kevin Ronald Metzger 46”70. 3.000 siepi: 1. Tommaso Forner 9’18”61. Asta: 1. Matteo Miani 5.10.  Triplo: 1. Marvellous O. Eghianruwa 14.97 (+1.0). Disco: 1. Valerio Forgiarini 54.82. 4×100: 2. Assindustria Sport (Bolzonello, Compaore, Lei, Nicoletto) 41”64.

800: 2. Giovanni Lazzaro 1’49”94. 5.000: 1. Riccardo Martellato 14’43”94. Alto: 3. Federico Camuffo 2.06. Lungo: 1. Fada Unuabor Esekheigbe 6.85 (+0.6). Martello: 1. Luca Marchiori 57.88. Marcia (10 km): 1. Michele Disarò 51’19”74. 4×400: 3. Assindustria Sport (Lei, Bortolami, Lazzaro Metzger) 3’15”45. Classifica di società: 1. Assindustria Sport 13.435.

DONNE. 100 (-0.5): 2. Hope Eghongh Esekheigbe 11”98, 3. Arianna Bacelle 12”17. 400: 1. Leni Shida 53”38. 1.500: 3. Laura Dalla Montà 4’28”81. Alto: 3. Rebecca Pavan 1.69. Triplo: 1. Veronica Zanon 12.99 (+0.5), 3. Francesca Ventura 12.23 (+0.8). Peso: 3. Tarè Bergamo 11.36. Martello: 1. Lucia Prinetti Anzalapaya 65.10, 3. Keren Mbongo 50.68. 4×100: 1. Assindustria Sport (Bacelle, Franceschi, Esekheigbe, Zangobbo) 46”31.

200 (+1.3): 1. Ilenia Carraro 24”49. 800: 1. Chiara Silvia Meroi 2’10”71. Asta: 1. Nicole Morelli 3.70. Lungo: 3. Carol Zangobbo 6.10 (+3.3). Disco: 3. Tarè Bergamo 42.28. Giavellotto: 1. Margherita Randazzo 52.47. 4×400: 1. Assindustria Sport (Carraro, Biondi, Meroi, Shida) 3’46”48. Classifica di società: 1. Assindustria Sport 14.153.

Nelle foto (Atleticamente) alcuni momenti della due giorni

C.S.



Articoli correlati