Home » Rugby giovanile

Parte la stagione dei tornei di minirugby

2 Aprile 2022 Stampa articolo

FRASSINELLE (Rovigo) – Domenica 3 Aprile, presso gli impianti sportivi di S. Malin di Frassinelle Polesine si svolgerà la terza Festa del Rugby del 2022 organizzata dal Comitato regionale Veneto.

Oltre ai baby Galletti del Rugby Frassinelle ci saranno anche le formazioni del Rugby Vicenza, del Rugby Villadose, dei Guardians Legnago, del Valpolicella Rugby e la formazione del CUS Ferrara.

L’appuntamento di domenica può essere considerato un giro di boa prima di questa seconda parte di stagione prima che inizi la fase dei Tornei.

Quest’anno, dopo che tutte le attività sportive e in particolar modo il rugby, sono state danneggiate e limitate dall’ormai noto problema del COVID, la società polesana ha deciso di fare rivivere nuovamente ai suoi giovani atleti tutte le emozioni e le esperienze formative che i tornei possono creare per appassionare e fare maturare i piccoli Galletti gialloblù.

Si inizierà il 9 e 10 aprile quando la categoria dell’Under 13 parteciperà a Parma al Torneo Internazionale ‘Massimo Cuttitta’.

Venerdì 15 aprile la categoria Under 15 sarà impegnata a Pieve di Cento nel Torneo ‘Carwin James’, indimenticato allenatore scudettato della Rugby Rovigo e importante innovatore di questo sport.

Il 24 Aprile le Under 7, 9 e 11 saranno impegnate nel torneo ‘Leonero’ organizzato dal Rugby Viadana.

Il 1° maggio le Under 7, 9, 11 e 13 parteciperanno a Padova al prestigioso Trofeo ‘Bottacin’ organizzato dal Petrarca Padova.

Le stesse Under e la categoria dei più piccoli dell’Under 5 saranno impegnate la domenica successiva 8 Maggio al Torneo città di Rubano (PD).

Domenica 15 maggio si rinnova lo spirito di amicizia pluriennale con il Rugby Pieve di Cento con la partecipazione delle categorie Under 5, 7, 9, 11 e 13 al 6° Torneo ANT Citta di Pieve di Cento.

Nemmeno il tempo di rifiatare che tutte le categorie dall’Under 5 alla Under 15 parteciperanno al Torneo Internazionale Città di Treviso, il più grande e prestigioso torneo nazionale di minirugby.

La stagione si concluderà poi domenica 28 Maggio quando i Galletti delle Under 7, 9 e 11 parteciperanno al 10° Torneo città di Verona che si svolgerà presso il bellissimo impianto del Payanini Center.

Da evidenziare che, considerato i tanti tesserati che la società polesana può vantare, è riuscita ad iscrivere ben due formazioni partecipanti nel Torneo Leonero di Viadana, nel Torneo Città di Rubano, ANT di Pieve di Cento e il Torneo Città di Verona, dando così l’occasione a tutti i bambini e ragazzi di fare queste splendide esperienze.

Soddisfatto il Direttore Sportivo del minirugby del Frassinelle, Stefano Cecchinello:” Questi ultimi due anni sono stati veramente difficili per tutti a causa delle restrizioni e gli stop forzati legati al Covid. Nonostante ciò, il Rugby Frassinelle ha continuato a crescere, in contro tendenza con i dati regionali e nazionali, arrivando in questa stagione a superare i 180 atleti tesserati nel settore giovanile.

A questi si aggiungono una trentina di ragazzi tra U15 del Villadose e U17 del CUS Ferrara che, grazie al sistema di tutoraggio previsto dalla FIR per le Società che non hanno numeri sufficienti per schierare squadre in autonomia, hanno scelto Frassinelle per allenarsi e giocare con i colori gialloblù. Questo risultato è frutto di una lungimirante programmazione dirigenziale, un gran lavoro dei tanti volontari e l’attenzione ai giovani atleti dello Staff Tecnico, composto da figure con grandi competenze e capacità. Da aprile a giugno abbiamo programmato per i nostri atleti la partecipazione a ben sette tornei, tra cui i più rilevanti nel panorama nazionale con in testa il “Città di Treviso”, unico nel suo genere.

Tre di questi tornei saranno fuori regione per far conoscere nuove e diverse realtà rispetto agli avversari che già conosciamo. Abbiamo voluto e siamo riusciti ad iscrivere e portare le doppie squadre a quattro di queste manifestazioni perché crediamo fermamente che questa esperienza vada fatta vivere a tutti i giovani atleti, indipendentemente dalle abilità.

Pensiamo che questo sia un forte stimolo e un ricordo indimenticabile per farli innamorare sempre più del Rugby e ci auguriamo che tra questi giovani atleti ci siano molti futuri campioni capaci di calcare i campi più importanti e prestigiosi. Nella mission della nostra Società l’obiettivo è avvicinare al Rugby il maggior numero possibile di bambini e bambine facendoli giocare tutti il più possibile. In quest’ottica stiamo arricchendo costantemente l’offerta che offriamo ai tanti genitori che scelgono, e vorranno scegliere, il Rugby Frassinelle per far fare sport ai loro figli in un ambiente sano e familiare.”

C.S.



Articoli correlati