Home » Rafting

Firaft: azzurri in Bulgaria, da domani al via la Euro Cup

25 Marzo 2022 Stampa articolo

L’Italia è in Bulgaria dove prenderà parte alla Euro Cup, prima sfida internazionale della stagione in programma nel territorio di Kresna, a sud-ovest del paese. Una prima uscita al di fuori dei confini del nostro paese per prendere dimestichezza nuovamente con il clima di gara, testare il proprio stato di forma e iniziare ad osservare da vicino anche gli equipaggi degli altri paesi in vista dei prossimi eventi al di fuori dei nostri confini.

Un’Italia che si affaccia all’estero dopo aver chiuso lo scorso anno da protagonisti il mondiale in Francia. Il 2022, sotto diversi aspetti extra sportivi non è iniziato in maniera semplice e il tutto, tra le altre cose, ha complicato non poco anche la gestione di trasferte e spostamenti. Gli azzurri sono comunque riusciti ad arrivare senza particolari difficoltà in Bulgaria e qui da domani daranno battaglia al resto dei partecipanti. La giornata di sabato sarà dedicata alle due manches di slalom e alle sfide RX nel primo pomeriggio. La sera cerimonia di premiazione dei due eventi per poi lasciare spazio, domenica, alla discesa classica che chiuderà la due giorni di gare in terra bulgara.

Agli ordini del dt azzurro Paolo Benciolini tanti atleti con esperienza internazionale ma anche qualche giovane interessante in ottica futura:

Zeno Martini, Lorenzo Mastella, Fabio Martini e Pietro Fratton del Rafting Team Verona; Dario Morandi, Emanuele Cerchi e Riccardo Colombo per l’Adda Viva Indomita Valtellina River assieme a Luca Liuzzo di M&N Movimento e Natura. Marianna Tedeschi (Centrosportavventura), Miriam Waldboth (DRD4), Martina Bonomi (Rafting KCC VDS) e Giulia Liuzzo (M&N Movimento e Natura); Sara Amonini, Valentina Volo e Francesca Fontanive per l’Adda Viva Indomita Valtellina River assieme a Carlotta Scalvino per il Rafting Aventure Villeneuve. Per il pararafting invece convocati Marco Montagna e Rosario Sperandini di M&N Movimento e Natura assieme a Carlo Benciolini e a Nicola Speri

C.S.



Articoli correlati