Home » RUGBY, Serie C

Rugby Villadose piega Monselice

21 Marzo 2022 Stampa articolo

Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose-Rugby Monselice 23-7 (pt 17-7)

Marcatori: pt 6′ p. Davì, 19′ Rizzatello meta tr. Davì, 28′ Pravato meta tr. Davì, 36′ meta tr. Rugby Monselice; 10′ e 23′ p. Davì.

Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose: Benigni; Nicoli (st 30′ Rizzato), Ottoboni, Pravato, Macrì (st 1′ Cherubin); Davì, Tamiso (st 20′ Aggio); Rizzatello (st 30′ Quaglio), Moro (st 30′ Cariero), Greggio Masin; Bressello (st 20′ Benetti), Romualdi; Manfrinato, Vanzan (st 30′ Bagatella), Andrioli. All. Pellielo – Capitozzo.

Rugby Monselice: Vegro; Crivellari, Fogo, Marra, Cavaliere; Bernobi, Baldin; Martino, L. Scarmagnan, D. Scarmagnan; Trovade, Buratti; Vignato, Curto, Putoto. Subentrati: Banzato, Fiocco, Erhabor, Faccia, Gorzoni. All. Gasparin.

Arbitro: Andrea Spadoni.

VILLADOSE (Rovigo) – Vittoria mai in dubbio nella terza giornata della seconda fase in via Pelandra per il Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose che si è imposto 23-7 sul Rugby Monselice, nel remake della sfida vinta dai patavini sotto la rocca nel primo girone.

Dose bravo a segnare nel primo tempo due mete con Rizzatello, con il marchio di fabbrica del numero 8 neroverde in partenza da mischia ai cinque metri, e poi con Pravato, chiamato a finalizzare una buona giocata dei trequarti.

Polesani padroni del campo nei quaranta minuti iniziali con i biancorossi ospiti che varcavano la metà campo in pratica solo in un paio di occasioni, venendo rispediti indietro nella prima, ma trovando la meta in una disattenzione difensiva nel finale di frazione, chiusa con il Villadose avanti 17-7.

Nella ripresa, maggior attenzione in difesa ma minor concretezza con appena due calci piazzati marcati da capitan Davì, che sale così a quota 70 punti in stagione.

“Si poteva vincere anche con un punteggio maggiore, per come abbiamo dimostrato superiorità, specialmente in mischia nella prima mezz’ora – dice a fine partita coach Vladimiro Pellielo -. Non abbiamo, però, difeso in maniera ottimale e infatti è arrivata la meta del Monselice.

Nel secondo tempo, invece, siamo migliorati in questo aspetto, ma non siamo più riusciti a creare e finalizzare quanto volevamo nella loro metà campo. Nel complesso è stata comunque una bella battaglia, contro una squadra giovane e dove non credo il risultato sia mai stato in bilico”.

Ora una settimana di sosta e poi si tornerà in campo domenica 3 aprile per l’ultima casalinga contro il Rugby Pordenone.

Foto di Michele Rizzato

C.S.



Articoli correlati