Home » RUGBY, Serie C

Frassinelle sconfitto tra le mura amiche

13 Dicembre 2021 Stampa articolo
Rugby Frassinelle – Rugby Alpago 10 – 14
 
Il Rugby Frassinelle esce sconfitto per 14 a 10 tra le mura amiche.
La partita inizia con momenti di studio delle due compagini, per tutto il primo tempo le fasi statiche sono a totale appannaggio del Rugby Frassinelle con mischie straripanti e touche perfette, praticamente tutte le rimesse laterali lanciate dall’Alpago sono state vinte dai Galletti. Le buone notizie però si fermano qui, nonostante un assoluto predominio nelle fasi statiche il Rugby Frassinelle non ha portato punti nel tabellino.
 
L’Alpago sbaglia un calcio di punizione e questa è stata l’unica occasione per gli avversari di andare a punti. Il Frassinelle ha sprecato tre nette occasioni da meta sbagliando in zona rossa dell’Alpago. Per ben tre volte nei 5 metri dell’Alpago i Galletti hanno vinto le mischie, ma poi hanno commesso dei falli a causa dei mancati sostegni al portatore di palla che si isolava e l’Alpago facilmente forzava al tenuto i Galletti. L’unica gioia del primo tempo è stata la meta segnata da Cervato all’ultimo minuto della prima frazione, meta che non veniva trasformata e così il primo tempo si concludeva con uno striminzito 5 a 0 per il Frassinelle.
 
L’inizio del secondo tempo è terribile per il Frassinelle, sul calcio d’inizio i Galletti commettono un’ingenuità,  placcaggio su un giocatore senza palla da parte di  due giocatori del Frassinelle, l’arbitro estrae due cartellini gialli contemporanei e il Frassinelle si ritrova a giocare in 13 uomini. I Gialloblù resistono in doppia inferiorità numerica per 6 minuti. L’Alpago vince una mischia e in prima fase va a segnare la meta che verrà trasformata per il sorpasso e così il risultato è di 5 a 7.
Il Frassinelle ha un sussulto di orgoglio e con una azione, finalmente, manovrata riesce ad andare a segnare la meta del sorpasso con Chaffaq al 10 minuto. La meta non viene trasformata e fissa il punteggio sul 10 a 7 per il Frassinelle.
 
Purtroppo l’indisciplina dei Galletti continua e l’ Alpago ne approfitta per salire il campo e andare a segnare con la maul al 20 minuto del secondo tempo, la meta viene trasformata e il match cambia ancora padrone e l’Alpago si porta in vantaggio per 14 a 10. Il Frassinelle va alla ricerca della meta che varrebbe la vittoria, ma commette ancora troppe ingenuità nei punti d’incontro e viene sanzionata dall’arbitro. Saranno alla fine 18 i calci di punizione comminati al Frassinelle.
 
La partita termina con la vittoria dell’Alpago, d’altra parte è impensabile riuscire a vincere un match commettendo una mole così esagerata di falli.
Al Rugby Frassinelle è mancata l’attenzione e la voglia di combattere, di andare in sostegno e di concretizzare la superiorità schiacciante nelle fasi di conquista dell’ovale.
Le dichiarazioni di Coach Fenzi, che non aveva molta voglia di parlare, sono queste:” Oggi siamo entrati in campo con supponenza e senza voglia di combattere. Nonostante i continui richiami del direttore di gara, abbiamo commesso una quantità di falli inaccettabile. Ho tentato di ruotare i ragazzi spostandoli di ruolo, ma nella loro testa non c’era la fame di vincere e di  combattere. Non è la sconfitta in sé che fa male, ma il modo in cui è maturata”.
 
La delusione sul volto di coach Fenzi era visibile, il Rugby Frassinelle ha letteralmente gettato al vento la partita, che poteva essere vinta e anche con ampio margine. 
Ora è tempo di riavvolgere il nastro e di lavorare duramente per migliorare e colmare le lacune, sicuramente si potrà tornare a gioire e ritrovare la voglia di vincere e convincere, il Frassinelle può farcela deve solo volerlo.
Ora si resta in attesa di comunicazioni da parte della FIR, per la composizione dei gironi e la data di ripresa del campionato.

Questa la formazione del Rugby Frassinelle

Giolo, Bragiotto, Chaffaq, Bersan, Cestari, Previato, Spolaore, Cominato F. , Bassora (cap), Piccolo, Zerbinati, Dalla Libera, Galasso, Soffiato, Garbo. A disposizione: Bicego, Malaman, Zotti Berengan, Cervato, Rovere, Cominato N. ,Torri

C.S.



Articoli correlati