Home » Serie A2, VOLLEY

Delta Group, leader domata

12 Dicembre 2021 Stampa articolo

Delta Group Porto Viro-BCC Castellana Grotte 3-1 (27-25, 25-22, 20-25, 25-22)

Battute punto/errori: Porto Viro 8/16, Castellana Grotte 8/18; Ricezione: Porto Viro 49%, Castellana Grotte 56%; Attacco: Porto Viro 51%, Castellana Grotte 48%; Muri punto: Porto Viro 14, Castellana Grotte 6.

Delta Group Porto Viro: Bellei 27, Barone 11, Mariano 10, Vedovotto e O’Dea 7, Gasparini 4, Pol 3, Fabroni 2, Romagnoli 1, Marzolla, Sperandio e Lorenzo Tiozzo NE; liberi: Lamprecht e Penzo. Coach: Francesco Tardioli.

BCC Castellana Grotte: Lopes 22, Tiozzo e Borgogno 12, Truocchio 10, Presta 8, Izzo e Santambrogio 3, De Santis e Capelli 0, Zanettin e Arienti NE; libero: Toscani. Coach: Flavio Gulinelli.

PORTO VIRO (Rovigo) – È il paradiso, è semplicemente la vittoria più bella di questo campionato. La Delta Group Porto Viro si scopre grande in una domenica di metà dicembre: il 3-1 con cui i nerofucsia abbattono la capolista BCC Castellana Grotte nell’undicesima giornata di Serie A2 Credem Banca vale molto di più dei tre punti e del tanto agognato ottavo posto in classifica. È un punto di arrivo, la presa di coscienza di un gruppo che ora sa davvero di potersela giocare alla pari con tutti, anche con i più forti.

La Delta Group Porto Viro di Francesco Tardioli schiera Fabroni in regia e Bellei opposto, Vedovotto e Mariano in posto quattro, Barone e O’Dea centrali, doppio libero Lamprecht-Penzo. La BCC Castellana Grotte di Flavio Gulinelli in campo con Izzo-Theo Lopes sulla diagonale, Nicola Tiozzo (fratello di Lorenzo, centrale di Porto Viro) e Borgogno schiacciatori, Truocchio-Presta in posto tre, Toscani libero. Arbitri del match i signori Denis Serafin di Padova e Massimo Rolla di Perugia.

Ordinata, concentrata, cattiva Castellana, che inizia il match con un prepotente 0-5: time Tardioli. Prime sfumature di nerofucsia, block di Barone per il 4-7, palla vagante messa giù da Vedovotto per il 6-8. Ancora una murata, di O’Dea (8-9), Lopes si riprende un punticino di vantaggio (11-14), Mariano bacia la riga laterale con il servizio (13-14). Porto Viro è vicina ma non riesce ad affondare il colpo decisivo, Lopes se ne avvede e sgancia una mina dai nove metri: 16-19, time per Tardioli.

Sulla linea di battuta va Bellei, Gulinelli prova a tutelarsi con l’ingresso di De Santis, l’opposto di casa però lascia il segno: ace del 19-20, time out ospite. Eccola la parità, muro di Barone per il 20-20, poco dopo arriva anche il clamoroso sorpasso firmato da Bellei: 23-22, tempo richiesto da Gulinelli. Primo set point conquistato dallo stesso Bellei (24-23), che si conferma eroe anche ai vantaggi: attacco irreale in controtempo per il 27-25, 1-0 Delta Group.

Si riparte nel segno del muro nerofucsia, punteggio comunque in equilibrio. Castellana Grotte dà un primo scossone sul turno in battuta di Lopes (6-8), Porto Viro rientra con l’ace di Barone (12-12). Si torna al balletto in punta di piedi, Izzo zampetta in alto per il muro del 15-17, la reazione polesana stavolta tarda ad arrivare, Tardioli interrompe il gioco (19-21). Messaggio recepito, la Delta Group d’improvviso si fa concreta e cinica, muro a due Bellei-O’Dea, 21-21 e time Gulinelli. Un altro finale da lacrime agli occhi, Bellei è una macchina da guerra (22-21), O’Dea ci mette il punto esclamativo in battuta: 24-22, ancora tempo per Gulinelli. Chiude subito l’onnipresente (e onnipotente) Bellei: 25-22, 2-0.

Terzo set, Castellana subito pungente in battuta: ci sono gli ace di Borgogno e Truocchio nel 2-6 iniziale, time per Tardioli. Delta Group presente ma meno rabbiosa, Lopes tiene gli ospiti avanti (8-13), arriva un altro ace di Borgogno, tra i padroni di casa entra Gasparini per Mariano (9-15). Seconda interruzione comandata da Tardioli, che sostituisce anche Vedovotto con Pol (10-17). La voglia dei nuovi entrati (incluso Romagnoli nel finale) porta freschezza e una bella iniezione di fiducia nel clan nerofucsia, ma non basta a frenare la capolista: 20-25, 2-1.

Come nulla fosse, Porto Viro approccia il quarto parziale a tutta brillantezza: 9-4 dopo un ace di Vedovotto e due sberloni in contrattacco di Bellei, Gulinelli si è già giocato un tempo. Lopes sgancia un missile in battuta, Tardioli prova a spezzargli il ritmo in battuta con un time, l’opposto brasiliano non si innervosisce, anzi, riporta Castellana Grotte a un tiro di schioppo (9-8).

Anche O’Dea sa colpire dai nove metri (11-8), Bellei è sempre in agguato, e poi c’è il muro nerofucsia, oggi granitico: Vedovotto e Fabroni si immolano per il 16-10, gli ospiti intanto cambiano regista, Santambrogio rileva Izzo. Con il nuovo assetto, la formazione pugliese alza la pressione, block di Truocchio e dello stesso Santambrogio, time per Tardioli (20-19).

Truocchio trova l’insperato pareggio (20-20), ma Bellei pesca un ace altrettanto miracoloso: 22-20, time Gulinelli. Gasparini in campo per Mariano, Castellana si gioca il jolly Capelli in battuta e torna a contatto (22-22). Bellei a segno tra le proteste ospiti (23-22, il videocheck non funziona), muro di Barone e il popolo di Porto Viro scatta in piedi (24-22), giusto in tempo per godersi il tripudio: 25-22, 3-1 Delta Group.

Il tecnico della Delta Group Franceso Tardioli dispensa lodi a tutti suoi giocatori: “È una grande vittoria e una soddisfazione enorme, i ragazzi sono stati bravissimi, hanno rispettato tutte le consegne e ci hanno sempre messo qualcosina di loro, anche chi è subentrato dalla panchina. Credo che il nostro sia stato un crescendo continuo nel corso delle settimane, il risultato di oggi è importante per prendere coscienza della nostra forza e proseguire il percorso che stiamo facendo”.

Quasi incredulo Matteo Penzo, che fino a un anno fa giocava in Serie C e oggi è stato grande protagonista contro la capolista di Serie A2: “Se penso a dov’era un anno fa o anche due, sembra tutto un sogno, uno scherzo… Ci siamo sempre allenati credendo di potercela giocare con tutti, è vero che negli ultimi giorni non siamo riusciti a lavorare con la solita continuità tra turno di riposo e infrasettimanale, ma stasera abbiamo tirato fuori una grande prestazione di squadra”.

 

C.S.



Articoli correlati