Home » RUGBY

Bottino pieno per la Rugby Rovigo

28 Novembre 2021 Stampa articolo

Mogliano Rugby 1969 – Femi-Cz Rovigo 6-27 (6-24)

Marcatori: pt. 2′ m.Uncini (0-5), 8′ cp.Fadalti (3-5), 13′ m. punizione Rovigo (3-12), 23′ m. Diederich tr. Van Reenen (3-19), 34′ cp. Fadalti (6-19), 38′ m. Bordin (6-24), st. 48′ cp. Van Reenen (6-27)

 Mogliano Rugby 1969: Fadalti; D’Anna, Falsaperla (71′ Jacono), Drago, Abanga; Sante, Semenzato (41′ Fabi); Derbyshire (Cap.)(53′ Meggiato), Lamanna, Finotto; Baldino, Bocchi (64′ Zuliani); Ceccato N. (58′ Notariello), Bonanni (64′ Garziera), Drudi (47′ Ceccato A.). all.: Salvatore Costanzo

FEMI-CZ Rovigo: Borin (24′ – 36′ Chillon); Uncini, Lertora, Diederich, Bordin (64′ Moscardi); Van Reenen (64′ Chillon), Visentin (76′ Lucchin); Ruggeri, Lubian, Sironi (57′ Cosi); Ferro (cap.), Steolo (58′ Piantella); Swanepoel (63′ Pomaro), Cadorini, Leccioli (74′ Quaglio). all: Allister Coetzee

Arb. Trentin (Lecco); AA1 Rizzo (Ferrara), AA2 Erasmus (Treviso); Quarto Uomo: Giacomini-Zaniol (Treviso)

Cartellini: 13′ giallo Bocchi, 78′ giallo Lamanna (Mogliano Rugby 1969)

Calciatori: Fadalti 2/2 (Mogliano Rugby 1969); Van Reenen 3/5, Chillon 0/1 (FEMI-CZ Rovigo)

Note: Pomeriggio sereno, temperatura 13°C, terreno di gioco in buone condizioni ma appesantito dalle piogge dei giorni scorsi, spettatori circa 500. Jacopo Bocchi supera le 150 presenze con la maglia del Mogliano Rugby 1969.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 0; FEMI-CZ Rovigo 5

Player of the match: Luca Borin(FEMI-CZ Rovigo)

MOGLIANO VENETO (Treviso) – È una giornata soleggiata ad accogliere al “Quaggia” di Mogliano il recupero della prima giornata del Campionato Peroni TOP10 tra il Mogliano Rugby 1969 e la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta. Al termine del match sono i rossoblù a vincere per 27 a 6.

I rossoblù scendono in campo con l’intenzione di portare a casa il match e cinque punti; partenza quindi in attacco, da una mischia a metà campo i bersaglieri risalgono il terreno di gioco e la prima marcatura arriva al 2’ con Uncini che va a segnare dritto in bandierina.

Van Reenen non converte, 0-5. Al 8’ Fadalti ha la possibilità di accorciare le distanze dopo un calcio a favore per un problema di ingaggio in mischia; fissa così tre punti, 3-5. Al 13’, dopo una touche in prossimità dei 22 metri avversari, la buona prova del pack rossoblù porta il drive a segnare la meta di punizione, 3-12, dopo la marcatura Bocchi del Mogliano Rugby esce per un cartellino giallo.

Al 23’ i bersaglieri, dopo una serie di pick and go riescono a concretizzare il proprio avanzamento trovando così la terza meta con Diederich Ferrario, che trova un varco nella difesa avversaria e va a schiacciare l’ovale oltre la linea. Van Reenen questa volta è preciso, 3-19. Al 34’, i bersaglieri commettono un errore e i biancoblù di Mogliano, oggi in maglia gialla, aggiungono tre punti al piede con Fadalti, 6-19.

Al termine del primo tempo Rovigo vola in meta con Bordin, che va a segnare la sua terza meta personale, dopo un calcetto millimetrico di Van Reenen. Van Reenen, da posizione non semplice, non trasforma e manda le squadre negli spogliatoi con il risultato di 6 a 24.

Il secondo tempo si apre al 48’, con il piede di Van Reenen che va a centrare i pali, dopo aver ottenuto un calcio piazzato, 6-27. Nei minuti successi i padroni di casa provano a realizzare la loro prima marcatura del match, ma sono bravi i rossoblù a difendere e ad impedire di concretizzare in punti.

 Il ritmo della partita va a rilento, ma il secondo tempo si riapre al 77’, con i rossoblù che ottengono un calcio a favore, Chillon però non riesce a convertire. Al 78’ Mogliano resta con un uomo in meno per un giallo a Lamanna. Nulla più succede se non il fischio finale dell’arbitro Vedovelli che assegna il recupero della prima giornata ai rossoblù, che vincono il match per 27 a 6.

I giornalisti accreditati presenti oggi in tribuna hanno premiato Player of the Match il rossoblù Luca Borin.

Questo il commento di coach Allister Coetzee al termine del match:”Siamo contenti di questa vittoria. Abbiamo perso tre partite di seguito in Campionato, quindi era importante per noi vincere anche per rialzare il morale.

Per i giocatori era importante vincere questa partita anche per poter continuare a credere nel processo che stiamo facendo. C’è stato un progresso da parte del team, ci sono sicuramente ancora alcune cose che dobbiamo sistemare per migliorare; sono contento dell’atteggiamento di oggi.”

C.S.



Articoli correlati