Home » BASKET, Femminile, Serie B

Solmec Rhodigium, la cinquina è servita

21 Novembre 2021 Stampa articolo

Solmec Rovigo – San Marco Mestre  64-47

(21-14, 37-22, 50-34)

Solmec Rovigo: Modena, Bonivento 11, Turri 23, Chicchisiola 9, Furlani 9, Vaccarini, Ballarin 4, Ferri, Sorrentino 8, Martin, Poletto, Marchetti. All.re Pegoraro, Vice All. Bereziartua.

San Marco Mestre: Borsetto 7, Regazzo, Toffolo 6, Frigo 5, Romanelli 2, Mattiuzzo 10, Rampin 2, Festinese 2, Andreanelli, Penna, Zuccon 11. All.re Dalla Villa, Vice All. Comito.

Arbitri: Vescovo di Pianiga (Venezia) e Tognazzo di Padova

Tiri Liberi:  Solmec 20/32 – San Marco 6/9          

Note: Fallo tecnico all’allenatore Dalla Villa (San Marco) e fallo tecnico alla panchina San Marco.

ROVIGO – Stupenda affermazione di Solmec Rovigo che si impone sulle mestrine della Junior San Marco al termine di un match capolavoro. Le rossoblù di coach Giulia Pegoraro erano reduci da una settimana emotivamente molto difficile a causa del grave infortunio di Chiara Lussana e non sarebbe stato facile affrontare un’avversaria così ostica ma spesso le difficoltà cementano il gruppo.

È uscita una prestazione corale di grande spessore difensivo con Turri in giornata di grazia in attacco per la quinta vittoria consecutiva di Solmec che mantiene il comando della classifica del Girone Ovest. La giovanissima Ilaria Modena prende il posto in quintetto della sfortunatissima Lussana ma l’inizio per il quintetto rodigino non è promettente.

Cinque punti di Frigo (con una tripla) e due liberi di Toffolo danno il primo vantaggio alle ospiti (7-3 al 4’). Solmec reagisce ma le mestrine ribattono colpo su colpo. I primi cambi in casa Rhodigium danno nuova linfa e producono un break di 8-0 con Turri e Ballarin sugli scudi. (13-9 al 7’).

Pegoraro alza il quintetto che a fine quarto dà il primo vantaggio significativo (21-14) con sette punti in fila di una scatenata Chiara Turri che dopo un quarto di gioco è già a quota 11 punti realizzati. Il secondo quarto per Solmec è il meglio che si possa vedere sul parquet. Difesa organizzata e rocciosa, contropiedi in serie e numerosi falli subiti a testimonianza della grande intensità profusa in campo.

Le lunghe Furlani (16 rimbalzi totali) e Chicchisiola dominano l’area pitturata e si va al riposo con le rossoblù avanti di 15 (37-22) con la partita in assoluto controllo.

Dopo la pausa lunga coach Pegoraro ripropone il quintetto iniziale con la capitana Ballarin al posto di Modena. Due triple in fila di Bonivento, ex di turno e Turri dopo tre minuti di gioco danno il +20 alla Rhodigium e la gara è oggettivamente “in ghiaccio”.

 I continui cambi proposti dallo staff rodigino mantengono elevato il ritmo e le mestrine, nonostante un paio di canestri dalla lunga distanza, rimangono sempre in ritardo di quindici lunghezze dalle rossoblù.

Nell’ultimo quarto Solmec dà lo strappo definitivo con  un magnifico break di 10-0 portando il vantaggio a +24 (60-36). Nei minuti finali spazio in campo alle quattro under che mettono fieno in cascina. Si fa notare tra le ospiti la giovane e promettente Emma Zuccon, classe 2006 che realizza nove punti consecutivi.

A fine gara le rodigine corrono ad abbracciare la loro compagna Chiara in un mix di intense emozioni e il pubblico accorso al palasport del capoluogo polesano applaude in modo convinto le proprie beniamine. A conti fatti è stata un’affermazione di grande qualità giunta dopo un momento non facile che aumenta la consapevolezza dei propri mezzi di Ballarin & Co.

Torna a parlare coach Pegoraro dopo la partita: “Sono orgogliosa di quello che hanno fatto le ragazze questa sera. Da fuori si fatica a capire, ma questa settimana per tutti noi è stata veramente dura. La notizia dell’infortunio serio di Lussana, ritrovare degli equilibri senza di lei, e scrollarci di dosso la negatività di quanto accaduto la settimana scorsa.

Non era semplice affrontare questa partita, sia per il bel momento della Junior San Marco, sia per quanto accaduto in settimana. Le ragazze sono state fantastiche, sono mature e consapevoli della loro forza e questo mi riempie di orgoglio! Bene anche le nostre giovani, da qui a fine febbraio avranno sempre più spazio e dovranno essere pronte ad approfittarne!”

Nella giornata di campionato da segnalare la vittoria del Gattamelata Padova, prossimo avversario di Solmec, sul parquet del Basket Rosa Bolzano dopo quattro tempi supplementari.

C.S.



Articoli correlati