Home » BASKET, Femminile, Serie B

Solmec Rhodigium cala il poker

Superato senza tanti problemi anche l’ostacolo del Thermal Abano inanellando così il quarto successo su altrettante partite disputate. Unico neo l’infortunio a Lussana e Furlani
14 Novembre 2021 Stampa articolo

Thermal Abano – Solmec Rovigo  50-65

(13-20, 35-35, 39-47)

Thermal Abano: Colombo 7, Destro M. 6, Destro F. 3, Ridolfi 15, Biondi 9, Zecchin 2, Mario 6, Gentilin E. 2, Biasiolo, Libero ne, Gentilin S. ne, Regolo ne. All.re Franceschi, Vice All. P

Solmec Rovigo: Bonivento 12, Turri 18, Lussana, Chicchisiola 10, Furlani 13, Vaccarini 3, Ballarin 2, Ferri 5, Sorrentino 2, Cognolato, Modena ne, Poletto ne. All.re Pegoraro, Vice All. Bereziartua.

Arbitri: Allegro di Rubano (PD) e Cavinato di Limena (PD)

Tiri Liberi: Thermal 21/24 – Solmec 17/26           

Note: Uscite per falli Gentilin E. (Thermal) e Mario (Thermal); Espulsa al 3’ del quarto tempo Pegoraro (coach Solmec).

MONTEGROTTO TERME (Padova) – Poker Solmec! Le rodigine ottengono sul parquet del Pala Berta di Montegrotto Terme la quarta vittoria consecutiva al termine di una partita molto dura dal punto di vista fisico ma sempre in pugno alle rossoblù di coach Pegoraro.

Da segnalare il grave infortunio al ginocchio di Chiara Lussana uscita dopo poco l’inizio del terzo quarto. Per l’ala bergamasca si prospetta molto probabilmente un lungo stop. La trasferta era molto temuta dallo staff rodigino, vista anche la voglia di riscatto delle aponensi dopo la sconfitta rimediata a Bolzano.

 Il Thermal deve rinunciare alla lunga Callegari mentre Solmec è in formazione tipo. L’inizio è da favola per le rossoblù che scappano a + 10 in poco tempo. Furlani realizza tre canestri consecutivi, Chicchisiola e Bonivento la imitano mentre la difesa fa il resto (12-2 al 5’). Le padrone di casa trovano a fatica la via del canestro e la Solmec si invola a +12 con la tripla di Turri.

Coach Pegoraro inizia anzitempo i cambi per tenere elevato il ritmo gara. Dall’angolo Ridolfi trova la prima tripla della serata caricando le compagne che si riportano a -7, scarto con cui si chiude il primo parziale. Si riparte con l’intensità sempre alle stelle e molti contatti non vengono sanzionati come da regolamento.

Ne approfittano le padrone di casa, più a loro agio in queste situazioni, e Rhodigium ha un passaggio a vuoto nel finale di quarto che permette alle padovane di andare al riposo in perfetta parità. Qualche palla persa di troppo contro il pressing del Thermal consente a Biondi e compagne di trovare facili canestri. Si va alla pausa lunga ma l’idea che la partita sia in controllo della Solmec è più di una sensazione.

Bonivento dal pitturato segna il primo canestro della ripresa per il nuovo vantaggio Solmec. Poi l’infortunio alla sfortunata Lussana che lanciata in contropiede dal play rodigino, si fa male seriamente uscendo dal campo tra i sentiti applausi di incoraggiamento del pubblico presente.

Chicchisiola dà, dalla linea della carità, il +4 ma la solita Ridolfi (15 punti a fine gara) e Gentilin riportano Abano in parità (39-39). Da qui in avanti le rossoblù cambiano completamente approccio e giocano soprattutto per la loro sfortunata compagna in un crescendo rossiniano.

Solmec diventa impenetrabile in difesa mentre in attacco trova trame di gioco molto fruttuose. Parziale di 8-0 e si va all’ultima pausa sul 47-39. La play Vaccarini realizza, all’inizio dell’ultimo quarto, una tripla di importanza capitale e Sorrentino segna un comodo canestro da sotto per il +15 (52-39).

La partita si incattivisce e ne paga le conseguenze la lunga Furlani che deve uscire per una distorsione alla caviglia. Coach Pegoraro, fin lì assolutamente tranquilla, prende le difese della sua giocatrice ma viene invitata a uscire dal campo anzitempo. La squadra non perde la bussola ma anzi, grazie anche al vice Bereziartua, mantiene una calma olimpica.

 Iniziano a fioccare i falli tecnici a sfavore delle padrone di casa e il gap si dilata. La jumper di Chicchisiola dà il massimo vantaggio alle sue e partita in ghiaccio. Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Grande Solmec per 30’ sufficienti per portare a casa il quarto referto “rosa” della stagione. In attesa del responso medico dell’infortunio di Lussana e il recupero al 100% della lunga Furlani, la Solmec si gode la vetta della classifica del Girone Ovest della Serie B.

C.S.



Articoli correlati