Home » BASKET, Femminile, Serie B

Solmec Rhodigium travolge Sarcedo

7 Novembre 2021 Stampa articolo

Solmec Rovigo – Basket Sarcedo  76-49

(22-16, 41-23, 52-34)

Solmec Rovigo: Bonivento 8, Turri 10, Lussana 8, Chicchisiola 2, Furlani 12, Vaccarini 5, Ballarin 7, Ferri 12, Sorrentino 6, Cognolato 1, Martin 3, Marchetti 2. All.re Pegoraro, Vice All. Bereziartua.

Basket Sarcedo: Carollo 21, Ferretto 3, Mutterle 4, Righele 2, Garzotto 7, Gasparini 2, Parlato, Gregori 3, Lanzi 2, Belardinelli 2, Casa, D’Adam 4. All.re Zucchi, Vice All. Nicoli.

Arbitri: Vio di Montegrotto T.me (PD) e Nicolè di Villafranca P.na (PD)

Tiri Liberi: Rovigo 21/30 – Sarcedo 14/22

Note: Uscita per falli Gasparini (Sarcedo)

ROVIGO – Solmec cala il tris e mantiene il comando della classifica del Girone Ovest della Serie B. È stata la classica partita che tutti gli allenatori vorrebbero affrontare dopo uno stop di 15 giorni e prima di un match fondamentale per il campionato. Sono bastati una dozzina di minuti di grande intensità difensiva per creare un solco tra sé e le talentuose under 18 del Salcedo targate “Famila Schio”, tra le quali spicca indubbiamente Greta Carollo, play-guardia di gran classe del 2003.

Pronti, via e Sarcedo vola sul 6-2 che diventa subito dopo 8-4. Le rossoblù sembrano svagate soprattutto in difesa. Gli ingressi della capitana Ballarin prima e di “Cia” Ferri suonano la carica e Solmec confeziona un break di 10-0, passando a condurre le danze.

Le giovani beriche non mollano e quattro liberi consecutivi a segno di Carollo le mantengono a stretto contatto con la capolista. Nel finale del parziale Rhodigium dà uno strappetto con un paio di conclusioni vincenti in contropiede (22-14) che diventa +6 alla sirena grazie alla precisione dalla lunetta di Lanzi ma la giornata non sembra molto propizia.

 Coach Pegoraro cerca di dare una scossa alla squadra ma nei primi minuti del secondo quarto le rodigine faticano a trovare le misure alle avversarie sciupando banalmente molte occasioni. Bastano, però poi, quattro minuti di intensità difensiva di grande qualità e Solmec prende il largo con un break di 11-1. Sarcedo fatica a contenere le folate delle rodigine e va al riposo sotto di diciotto lunghezze (41-23).

Al rientro sul parterre dopo la pausa lunga Solmec non riesce a scrollarsi definitamente di dosso le avversarie e prende il sopravvento un insolito nervosismo che non rende giustizia alle grandi qualità tecniche di Ballarin & Co.. Le brave vicentine rimangono sempre sotto i 20 punti di svantaggio e si chiude stancamente il terzo quarto.

La partita oggettivamente si chiude qui e nell’ultimo quarto ampio minutaggio per la play Vaccarini e gloria anche per le Under Irene Marchetti e Silvia Martin che vanno a referto tra il tripudio delle compagne in panchina e negli spalti. Due punti che muovono indubbiamente la classifica ma per venerdì sera a Montegrotto nel match-clou della quarta giornata di andata in casa del Thermal, servirà una Solmec ben diversa da quella vista contro Sarcedo.

Le motivazioni non mancheranno e quando conta le rossoblù non hanno mai tradito le attese sfoderando grinta e mentalità da vendere. Nelle partite di giornata spicca la vittoria di Bolzano in casa contro il Thermal, prossimo avversario delle rodigine e il colpaccio di Mestre a Montecchio, in attesa dello scontro al vertice tra Padova e San Martino.

C.S.



Articoli correlati