Home » RUGBY, Serie C

Rugby Villadose derby senza storia con Rosolina

1 Novembre 2021 Stampa articolo

Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose – Rosolina Rugby 69-0

MARCATORI: pt 7′ meta Pravato tr. Davì; 15′ meta Rizzatello tr. Davì; 24′ meta Ottoboni tr. Davì; 35′ meta Moro; 37′ meta Piombo tr. Davì; st 1′ meta Piombo; 15′ meta Ottoboni; 20′ meta Pavanello tr. Davì; 35′ meta M. Pellegrini; 38′ e 40′ meta M. Pellegrini tr. Davì.

FULVIA TOUR ANDREOTTI AUTO RUGBY VILLADOSE: M. Pellegrini; Piombo, Ottoboni, Pravato (st 10′ Benigni), Tamiso (st 30′ Romani); Cherubin, Davì; Rizzatello, Cariero (st 36′ Zanobbi), Greggio Masin (st 18′ Benetti); Bressello (st 18′ Pavanello), Quaglio; Andrioli, Moro, Bellucco (st 21′ Rinaldo). All. Pellielo – Capitozzo.

ROSOLINA RUGBY: Ballarin; Gregianin, A. Macrì, Taddia (st 16′ Malin), Boscolo; Ruzza, Marzolla; Galetto, Bellan, Pinato (st 30′ Visentin); F. Boscolo, L. Boscolo; Di Biasio, Guarnieri, Rossi. All. Barbierato.

ARBITRO: Daniele Bonito.

NOTE: pt 33-0; punti conquistati: Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose 5, Rosolina Rugby 0; calciatori: Davì 7/11.

VILLADOSE (Rovigo) – Senza storia con undici mete marcate e bonus conquistato dopo trentacinque minuti di gioco il derby tra Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose e Rosolina Rugby, concluso sul risultato di 69-0. Dose che parte subito forte macinando il proprio gioco e che trova la prima meta al 7′ con Pravato, che finta il passaggio al largo e poi entra nella difesa rossoblu trovando la via fino al tuffo in capriola al centro dei pali.

Pochi minuti dopo ed è Andrioli a sfondare e riciclare per la marcatura di Rizzatello. 

Al 19′ una delle rare occasioni per gli ospiti con l’intercetto di Macrì che arriva fino ad una decina di metri dalla linea di meta, rincorso e fermato da Massimiliano Pellegrini, al debutto stagionale. I neroverdi si riprendono dallo spavento e marcano ancora, prima con Ottoboni, con una giocata personale nata da metà campo e conclusa sotto ai pali, e poi con Moro da maul, e Piombo con una splendida giocata tutto campo con corsa sull’out di destra di Andrioli e serie di ricicli con l’assistenza di capitan Davì. La prima frazione si chiude così 33-0.

Nella ripresa il copione non cambia e i padroni di casa marcano subito ancora con “Scoppio” Piombo e sempre dopo una bella giocata da una parte all’altra del campo. Poi i ritmi calano leggermente e arrivano le prime sostituzioni. La squadra di Pellielo e Capitozzo varca nuovamente la linea con Ottoboni, servito all’interno dopo un buon inserimento di Piombo, e poi con Pavanello, appena entrato e all’esordio, bravo ad assistere l’ottima giocata dalla base della mischia di Rizzatello, che placcato a pochi centimetri dalla meta riesce ad alzare da terra per il compagno accorrente.

Sul 50-0 il Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose gioca in scioltezza ma ha l’obiettivo di continuare a marcare e nei minuti finali incomincia lo show personale di Massimiliano Pellegrini, autore di una tripletta. Prima a 5′ dalla fine con un calcio di punizione per fuorigioco del Rosolina, giocato rapidamente da Pavanello, poi con due azioni personali partite da metà campo e concluse rispettivamente tra i pali e in bandierina. Davì trasforma in entrambi i casi chiudendo la sua giornata con un buon 7 su 11 e consolidando lo score definitivo.

 

 

C.S.



Articoli correlati