Home » BASKET, Femminile, Serie B

Solmec vittoria a mani basse con Bolzano

25 Ottobre 2021 Stampa articolo

Solmec Rovigo – Alperia Basket Rosa Bolzano 63-40

(25-8, 39-18, 59-25)

Solmec Rovigo: Bonivento 4, Turri 14, Lussana 8, Chicchisiola 14, Furlani 5, Vaccarini 4, Ballarin 6, Ferri 2, Cognolato 6, Sambinello, Poletto, Modena. All.re Pegoraro, Vice All. Bereziartua.

Alperia Bolzano: Pina 4, Cela, Bernardoni 2, Bosio 11, Ribeiro da Silva 9, Betta 4, Bombaci 4, Di Blasi 4, Venturini, Arervo 2, Doliana. All.re Casolari, Vice All. De Marco.

Arbitri: Rossi di Badia P. (RO) e Negrari di Selvazzano D. (PD)

Tiri Liberi: Rovigo 11/16 – Bolzano 10/17

ROVIGO – Seconda vittoria consecutiva in campionato per le rodigine di Solmec che, di fronte al pubblico amico, battono molto agevolmente il Basket Rosa. È stata la giornata dell’esordio tra le mura di casa in cui finalmente il pubblico di fede rossoblù ha potuto riabbracciare le proprie beniamine.

Prima dell’inizio del match c’è stato un momento emozionante per la standing ovation a Simona Sorrentino che nel fine settimana ha conquistato il titolo europeo femminile di basket con la nazionale sorde con cui ha raggiunto lo storico traguardo. La presidente del sodalizio rodigino, Paola Galasso, ha offerto alla propria atleta un mazzo di fiori.

Coach Pegoraro presenta al via il solito quintetto che parte alla grande. Dopo le prime fasi di studio la partita diventa un monologo rossoblù. La difesa asfissiante di Turri e compagne recupera una valanga di palloni (sette nel solo primo quarto) e crea le premesse per un break quasi decisivo per le sorti della gara.

Parziale di 13-0 e Solmec a +17 (23-6). Da segnalare il gioco da quattro punti di Lussana (tripla più libero aggiuntivo) e i canestri a ripetizione del duo Turri-Chicchisiola. Pegoraro inizia già nel primo quarto a ruotare le giocatrici con l’intensità che rimane altissima.

Nel secondo parziale ci si aspetta la reazione di Ribeiro da Silva e Co. ma le rossoblù continuano a macinare gioco. A metà del quarto lo scarto si amplia fino a 25 lunghezze (37-12) e vittoria praticamente in ghiaccio. È l’occasione per mettere anzitempo le Under in campo che si disimpegnano alla grande, soprattutto in difesa.

Alla ripresa dopo la pausa lunga, nonostante il largo vantaggio, Rhodigium continua imperterrita a mettere intensità in campo, dimostrando grande maturità. Il gap cresce gradualmente fino al +36 (61-25) a inizio dell’ultimo quarto. Spazio in campo, per oltre sette minuti di fila, contemporaneamente per le Under di scuola rodigina, Modena, Sambinello e Poletto che con la ventenne indigena Vaccarini e la lunga Chicchisiola, autrice di una prova convincente, formano un inedito quintetto che conclude in campo il match.

Coach Pegoraro al termine della partita dichiara: “Complimenti alle mie ragazze, stanno crescendo e sono veramente soddisfatta dell’intensità e della mentalità messa in campo da tutte le 12 atlete. Le giovani stanno capendo che possono giocare in questo campionato e che non sono utilizzate solo nei finali di partita, le senior hanno messo tutte la stessa intensità nonostante avessimo già indirizzato il match nel primo quarto. Sappiamo che la strada è lunghissima, e che queste partite devono servire per prepararci settimana dopo settimana a raggiungere l’obiettivo finale”

Ora nel prossimo weekend il campionato osserverà un turno di riposo per la festività di Ognissanti e si riprenderà sabato 6 novembre. Nella seconda giornata di campionato da segnalare le agevoli vittorie di San Martino e Padova rispettivamente contro Sarcedo e San Marco Mestre mentre il big match tra Abano e Montecchio è stato rinviato ai primi di dicembre. Classifica del Girone Ovest dopo 2 giornate: Solmec, Padova e San Martino 4, Bolzano 2, Sarcedo, Abano, Montecchio e Mestre 0.

C.S.



Articoli correlati