Home » RUGBY, Serie C

Villadose vince il derby con Frassinelle

18 Ottobre 2021 Stampa articolo

Frassinelle Rugby – Rugby Villadose 7-34

Marcatori: pt 14′ Andrioli meta; 20′ Vanzan meta; 33′ Chaffad meta tr. N. Cominato; 40′ Manfrinato meta tr. Davì; st 15′ p. Davì; 20′ Pravato meta tr. Davì; 32′ Cherubin meta tr. Davì.

Rugby Frassinelle: Giolo; Spolaore, Orlando, Maldi, Chaffad; N. Cominato, Malaman; Parolo, Bassora, Spada; Dalla Libera, Fogato; Garbo, Fanchin, Bicego. Subentrati: Martarello, Mancini, Torri, Rovere, Tinazzo, Bragiotto, Cestari. All. Fenzi.

Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose: Piombo; Cherubini, Ottoboni, Pravato, Cariero; Davì, Ma. Borsetto; Rizzatello, Greggio Masin (st 25′ Quaglio), Moro; Benetti, Bressello; Andrioli, Vanzan (st 20′ Bellucco), Manfrinato. A disp.: Zanobbi. All. Pellielo – Capitozzo.

Arbtro: Lorenzo Dorigo.

NOTE: pt 7-17; cartellino giallo a Benetti (st 26′) e Quaglio (st 27′); punti: Rugby Frassinelle 0, Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose 5.

FRASSINELLE (Rovigo) – Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose vince il derby con il Rugby Frassinelle. Partita in cui i neroverdi hanno sfruttato la forza del pacchetto degli avanti nel primo tempo e le giocate dei trequarti nella ripresa, capitalizzando al meglio le occasioni avute.

Il Villadose inizia subito con il piglio giusto e trova la prima meta al 15′ del primo tempo con un ottimo drive da rimessa laterale.

La maul del Villadose risulterà un’arma micidiale e saranno altre due le mete segnate con il medesimo schema: touche vinta e maul avanzante per la marcatura pesante. L’unica segnatura dei galletti realizzata dal numero 11 Chaffad arriva al 34′ del primo tempo. Una meta bellissima scaturita da una mischia vinta dal Frassinelle e l’ala dei Galletti, con un bellissimo cambio d’angolo di corsa va in meta.

Le altre due mete del Villadose sono state realizzate con un bel contrattacco dalla propria metà campo e l’altra con una apertura al largo dopo una maul vinta sui 5 metri.

Deluso coach Fenzi dichiara: ” Sono molto deluso, non tanto per il risultato ma per l’atteggiamento dei miei giocatori in campo. Non siamo usciti dagli spogliatoi…Non siamo riusciti a correggere in corsa le cose che non funzionavano e ci siamo seduti. Non abbiamo giocato a rugby, o almeno quello che ho visto non è il rugby che io pretendo dai miei giocatori. Sono contento dei giovani che hanno affrontato la partita con lo spirito giusto e questa è l’unica cosa positiva della giornata. Ora non ci resta che lavorare, lavorare e lavorare…”.

Soddisfatto al contrario coach Pellieo che dichiara: “Sono molto soddisfatto della prova generale dei ragazzi, nonostante fossimo in pochi – ha sottolineato a fine partita il tecnico Vladimiro Pellielo -. Era pur sempre un derby e ci aspettavamo tanta lotta davanti. Avevo chiesto concentrazione e disciplina e sono stato abbastanza ripagato, così come nel gioco semplice”.

 

 

 

 

 

C.S.



Articoli correlati