Home » ATLETICA

Assindustria Sport si veste d’argento e va a caccia dell’oro

Il Direttore tecnico Ruggero Pertile: «La squadra femminile può ambire alla promozione, settore maschile molto competitivo»
16 Settembre 2021 Stampa articolo

PADOVA –  Assindustria Sport si veste d’argento. In programma c’è uno dei fine settimana più importanti dell’anno per il club gialloblù, che, sabato e domenica, sarà di scena a Palermo con entrambe le sue squadre per le Finali d’Argento dei Campionati di Società di atletica leggera, unica rappresentante padovana al via tra i 24 team che si sono qualificati a questa fase (12 nel settore maschile e altrettanti nel femminile).

In gara 34 atleti, seguiti da 4 accompagnatori, tra i quali il Direttore tecnico del club Ruggero Pertile, che spiega: «Si tratta di una trasferta indubbiamente impegnativa a livello organizzativo e che presenterà gare di alto livello.

Pur considerando che esprimersi al massimo a fine stagione non è mai semplice, sono convinto che i ragazzi daranno il loro meglio, facendo gioco di squadra. A spronarli provvederanno i due capitani, Fabio Caldon e Greta Zin, in grado di trasmettere al gruppo la loro energia positiva», la disamina di Pertile. «Dal punto di vista tecnico le ambizioni maggiori sono probabilmente concentrate in campo femminile dove abbiamo una formazione compatta, ma in grado di schierare numerose punte, con atlete salite più volte sul podio nei rispettivi campionati italiani, da Carol Zangobbo a Veronica Zanon, da Rebecca Pavan a Hope Esekheigbe, da Laura Dalla Montà fino alle lanciatrici Tarè Bergamo e Margherita Randazzo.

Non nascondo che un pensierino alla promozione in Finale Oro, a cui accederanno le prime quattro classificate, lo facciamo. Nel settore maschile vedo tante formazioni sullo stesso livello, l’obiettivo di partenza non può essere che quello di confermare la categoria: qui le punte sono Matteo Miani, Fabrizio Ceglie, Camillo Kaboré e Valerio Forgiarini». Assente più che giustificato il mezzofondista Emilio Perco, che proprio nel weekend convolerà a nozze, col giovane Thomas D’Este chiamato a sostituirlo dividendosi fra 800 e 1.500.

Curiosità: a testimonianza dell’altissimo valore di queste finali il fatto che in gara ci siano diversi big applauditi al Meeting internazionale “Città di Padova” di un paio di settimane fa, a partire dal campione olimpico Massimo Stano, con indosso la maglia dell’Aden Exprivia Molfetta, impegnato nei 5.000 metri di marcia, passando per Edoardo Scotti, iscritto nei 200, nei 400 e nella 4×400, sotto le insegne del Cus Parma, per la sua compagna di maglia Ayomide Folorunso (400hs+staffette) e per la sprinter Irene Siragusa (Atletica 2005) su 100 e 200.

Le squadre di Assindustria Sport a Palermo

UOMINI. 100: Fabrizio Ceglie; 200: Ceglie; 400: Francesco Greggio; 800: Thomas D’Este; 110hs: Cristopher Cecchet; 400hs: Filippo Nicoletti; 1.500 D’Este; 5.000: Riccardo Martellato; 3.000 siepi: Tommaso Forner; marcia 5 km: Michele Disarò; alto: Federico Camuffo; lungo: Camillo Kaboré; triplo: Marvellous Eghianruwa; asta: Matteo Miani; peso: Valerio Forgiarini; disco: Forgiarini; martello: Luca Marchiori; giavellotto: Fabio Caldon; 4×100: Ceglie-Abdoullatif Compaore-Davide Lei-Marco Bucciol; 4×400: Nicoletti-Davide Pilli-Lei-Greggio.

DONNE. 100: Hope Esekheigbe; 200: Ilenia Carraro; 400: Chiara Meroi; 800: Meroi; 100hs: Martina Millo; 400hs: Emma Chessa; 1.500: Camilla Padalino; 5.000: Laura Dalla Montà; 3.000 siepi: Dalla Montà; marcia 5km: Annachiara Paternicò; alto: Rebecca Pavan; lungo: Carol Zangobbo; triplo: Veronica Zanon; Peso: Tarè Bergamo; disco: Bergamo; giavellotto: Margherita Randazzo; martello: Greta Zin; 4×100: Carraro-Esekheigbe-Zanon-Millo; 4×400: Benedetta Baldan-Carraro-Chessa-Meroi.

C.S.



Articoli correlati