Home » ATLETICA

Assindustria Sport va in doppia cifra

Campionati regionali Allievi e Juniores, doppiette per Laura Franceschi, Taré Bergamo e Thomas D’Este. Incetta di titoli veneti a Verona: 10 i successi, 18 i podi complessivi
13 Settembre 2021 Stampa articolo

PADOVA – Tanto, tantissimo gialloblù sul podio dei campionati regionali allievi e juniores di atletica leggera, andati in scena tra sabato e domenica sulla rinnovata pista veronese del campo Consolini. Alla fine, il bilancio è di 10 vittorie per gli atleti di Assindustria Sport, con 18 podi complessivi: una settimana dopo le emozioni regalate dal Meeting internazionale “Città di Padova”, l’attività quotidiana del club è ripartita di slancio.

 In copertina finiscono tre atleti capaci di realizzare una doppietta. Sono Laura Franceschi, che brilla sui 100 (12”33 con vento contrario a -0.2, davanti alla compagna di squadra Arianna Bacelle, terza in 12”41) e nel lungo, dove lascia il suo segno a 5.70 metri (-1.3), anche in questo caso davanti a una compagna di maglia, Stella Agostini, seconda con 5.56 (-0.3).

Tarè Bergamo, già campionessa italiana di categoria e qui capace di accoppiare l’affermazione nel getto del peso (12.51) con quella nel lancio del disco (38.09) e il mezzofondista Thomas D’Este, che al primo posto negli 800 in 1’57”79 somma quello dei 1.500 in 4’02”48.

Stella Agostini-Laura Franceschi-Elena Roncato (foto Atl-Eticamente)

Sale due volte sul podio anche l’eclettica Margherita Randazzo, prima nel giavellotto juniores con 42.71 metri e seconda nel salto in alto (1.59), mentre nella stessa categoria Emanuele Cecere non ha rivali nell’asta, specialità che lo vede arrampicarsi a quota 4.60.

 Degni di nota anche gli 11.89 metri raggiunti dall’allieva Chiara Fantin nel triplo (-0.9) e, rimanendo nella stessa categoria, la vittoria di Martina Agostini nei 100hs in 14”62 (-0.3). Sul podio fra gli under 18 anche Filippo Rodeghiero, terzo nell’alto con 1.89 e, fra gli under 20, Alberto Faro (secondo nei 5.000 in 16’45”97) e Davide Pilli (terzo nei 400 in 51”54, specialità che regala lo stesso piazzamento a Benedetta Baldan in campo femminile, in 1’00”37). Infine, secondo gradino del podio pure per la mezzofondista Camilla Padalino nei 1.500 in 5’01”11.

Nello stesso fine settimana i più giovani atleti di Assindustria Sport erano in gara nei campionati provinciali cadetti e ragazzi, fra Rovigo e Padova, ma anche a Merano, nel Mennea Day, che ha visto il martellista Luca Marchiori raggiungere i 55.09 metri, classificandosi secondo. Incetta di medaglia poi per Elena Favaretto, che si è divisa tra i CdS Fispes di Cassola e la Coppa Italia di lanci di Codroipo, con uguali soddisfazioni.

Thomas DEste (foto AtlEticamente)

Risultati che sono il miglior biglietto da visita per i corsi di atletica leggera per bambini e ragazzi, la cui stagione è ufficialmente scattata.

Le 6 sedi di allenamento di Assindustria Sport (Padova, Rovigo, Adria, Badia Polesine, Anguillara Veneta, Arzergrande) da lunedì 13 settembre sono pronte ad accogliere chi vuole divertirsi correndo saltando e lanciando, dai 3 ai 16 anni, con una prima settimana di prova gratuita. Tutte le informazioni più dettagliate per le iscrizioni nel sito della società, nella pagina dedicata ai corsi: https://www.assindustriasport.it/corsi-atletica/.

Nelle foto (Atl-Eticamente) il podio del lungo, Tarè Bergamo in pedana nel disco e Thomas D’Este nel doppio giro di pista

 

C.S.



Articoli correlati