Home » CANOA

A podio l’Asd Canoe Rovigo agli italiani

Sono cinque le medaglie conquistate dagli atleti del sodalizio polesano ai campionato italiani di velocità e paracanoa
31 Agosto 2021 Stampa articolo

MILANO – Sono tornati a casa stanchi ma felici gli atleti dell’ASD Canoe Rovigo che hanno partecipato al Campionato Italiano di Velocità, svoltosi nel weekend del 28-29 agosto, sulle acque dell’Idroscalo di Milano. La para-canoa dell’Ostello Canalbianco che promuove la piena integrazione e rimuove ogni limite e barriere per la disabilità, ha affermato nuovamente di essere tra i primi in Italia.

Sono 5 le medaglie conquistate dai ragazzi che hanno gareggiato con il massimo impegno sulle distanze dei 500 e 200 metri, ottenendo ottimi risultati e regalando a tutti emozioni uniche.

Paracanoa: il quattordicenne Giorgio Segato conquista il titolo di Campione d’Italia nella categoria “DIR-B” Maschile-Giovanile sulla distanza dei 500m. Questo atleta nella gara dello sprint raggiunge poi un ottimo secondo posto. Altre due medaglie d’argento vengono conquistate, dopo un’emozionante gara, da Enrico Bertaglia, nei 500 e nei 200 metri nella categoria DIR-B maschile. Ottimo risultato anche per Sebastiano Ferrari che si mette al collo la medaglia di bronzo nella gara dei 500m DIR-A maschile. Rimane però molto deluso nello sprint, dopo un’ottima partenza lotta con tanta determinazione ma non riesce a superare i concorrenti e si piazza al quinto posto. Questa volta manca all’appello il mitico Matteo Zerbetto della categoria KL1, che dopo un infortunio ha dovuto sospendere gli allenamenti.

dav

Ragazzi: Il giovanissimo Dario Boccardo, debuttante nelle gare dei “grandi” non riesce a superare le qualificazioni delle prove selettive dei 500m e 200m e ritorna un po’ insoddisfatto dal risultato ottenuto.

Senior: Al campionato è presente anche l’equipaggio del K-4 200 metri, composto dalle poliste Chiara Trevisan, Maddalena Lago, Veronica Mazzanti e Aneta Andziak che affermano il loro alto livello sportivo classificandosi al sesto posto nella gara di sprint di canoa olimpica.

Le medaglie e gli ottimi piazzamenti davvero meritati e “sudati”, sono il risultato del costante lavoro svoltosi presso il Centro Nautico Remiero dell’Ostello Canalbianco che grazie all’assenza di barriere architettoniche offre agli atleti un competente supporto preparatorio.

 

C.S.



Articoli correlati