Home » BASEBALL, Serie A

Doppietta importante per l’Itas Mutua

19 Agosto 2021 Stampa articolo

CERVIGNANO DEL FRIULI (Gorizia) – Un attacco decisamente in forma, lanciatori assolutamente performanti e una grande determinazione sono stati alla base dei due grandi successi dell’Itas Mutua Rovigo a Cervignano per 7 a 3 e 9 a 2 nella poule salvezza della serie A nazionale.

Le due vittorie proiettano ora i veneti in testa alla classifica che comunque rimane cortissima e che probabilmente vedrà solo all’ultima giornata decretare la formazione che retrocederà nella serie B.

Sotto un sole cocente e in una condizione anche logistica non agevole il nove rossoblu ha condotto in entrambi i match con piglio anche autorevole limitando al massimo gli errori in difesa e approfittando di ogni singolo errore o opportunità che il Cervignano ha dato agli ospiti.

Gara 1 inizia con Enrico Crepaldi sul monte di lancio che si è caricato la squadra sulle spalle contenendo al minimo un attacco di tutto rispetto con Collado pericolo pubblico numero uno del line-up friulano. Il Rovigo passa in vantaggio già alla prima ripresa sul 2 a 0, prima di allungare sul 4 a 2.

 Particolarmente in forma sono i primi uomini del line up rossoblu come Buin, Nosti e Angelotti ma ben 8 battitori sui 9 schierati sono riusciti a mettere a referto almeno una valida. I padroni di casa si fanno sotto sul 4 a 3 ma dalla settima ripresa sale in cattedra Nick Morreale che con ben 7 strikeout sui 39 lanci effettuati mette il sigillo a gara 1 che vede poi il Rovigo prendere il largo al nono e ultimo attacco con altri 3 punti per il definitivo 7 a 3.

In gara 2 Pietrogrande si rifà con gli interessi rispetto all’incerta partenza della settimana prima con il Castelfranco. Il pitcher dell’Itas Mutua sarà autore di una prova da 100 lanci con solo 5 valide concesse e ben 8 strikeout in otto riprese. Il punteggio è stato comunque sempre molto stretto. E’ il team di Josè Soto che passa in vantaggio contro il forte venezuelano Jimenez.

Al terzo il parziale è sul 2 a 1 per l’Itas Mutua che diventa alla settima ripresa 4 a 2. In battuta i top player sono ancora una volta Enrico Buin con 3 valide, Nick Nosti con altre 4 valide su altrettanti turni e Enrico Salvatore con 3 “hits”. Il colpo del definitivo ko arriva all’ottava ripresa con altri 4 punti del Rovigo per l’8 a 2 che diventerà poi 9 a 2 prima di vedere in pedana di lancio Lorenzo De Marchi. Da rilevare l’esordio assoluto in serie A di Nick Brusaferro, classe 2003.

“Il Friuli-Venezia Giulia ci porta bene – afferma Josè Soto -. A Ronchi vincemmo 2 gare fondamentali ed ora con il Cervignano abbiamo preso un piccolo vantaggio. In settimana lavoreremo tranquilli per non ripetere lo stesso errore del dopo Ronchi quando lasciammo 2 partite al Verona. Noi dobbiamo essere molto semplici in quello che facciamo e soprattutto non dobbiamo strafare. I lanciatori ci hanno dato una grossa mano ma in attacco abbiamo fatto cose importanti anche se in gara 1 sono stati ben 10 i corridori lasciati sulle basi”

Proprio il Ronchi dei Legionari sarà ospite del Rovigo domenica prossima per un match che può risultare decisivo per entrambe le formazioni.

C.S.



Articoli correlati