Home » Tiro con l'arco

Arcieri delle Due Tigri, obbiettivo campionati regionali

9 Agosto 2021 Stampa articolo

VILLADOSE (Rovigo) – In vista dei campionati regionali Targa di Limana (Belluno) gli atleti della ASD Arcieri delle Due tigri di Villadose “sfruttano” le ultime uscite per scaldare i motori in vista del grande appuntamento.

Il 10 luglio nel “70mt Città di Castenaso” gara 72 frecce Cristina Ferracin (OL – SF) soffre il caldo afoso di un sabato pomeriggio e la difficoltà di una gara lunga come prima esperienza di un 72 frecce.

Riesce comunque a raggiungere il sesto posto con 474 punti.

Un week end difficile, di caldo veramente importante ma, comunque, necessario per arrivare ai regionali con le due gare a 72 frecce previste dal regolamento per entrare in ranking.

L’atleta polesana non voleva vanificare l’impegno speso da maggio per una disciplina che non è la sua solita. Dopo la ripresa dell’attività con il “targa”, effettuando scelte tecniche e di preparazione fisica, raggiungere i regionali era un obiettivo della stagione outdoor e quindi rimane la soddisfazione di esserci riusciti. Oltre al suo obiettivo personale, rimane l’obiettivo come tecnico del settore giovanile con i ragazzi delle Tigri che dopo un anno di fermo si meritavano di riuscire a riprendere un pezzetto di normalità ed i campionati regionali erano raggiungibili.

Il giorno seguente a Due Carrare (Padova) nel “VI Torneo Dei Carraresi” le Tigri sono tornate in campo con gli atleti Cristina Ferracin, Angelo Gori, Viviana e Clarissa Fabiano, Giancarlo Tescaro seguiti anche dai tecnici Daniele Ferracin e Giuseppe Manfrinato.

La formula di gara prevedeva 72 frecce con il protocollo Covid di maggior distanziamento tra i paglioni e ritorno di quattro atleti in piazzola.

Domenica molto calda che ha impegnato notevolmente la resistenza degli arcieri in gara, costretti ad idratarsi costantemente per non soccombere.

Cristina Ferracin (OL – SF), al secondo giorno di gara resiste e si piazza al quinto posto con 503 punti migliorando il risultato del giorno precedente, agguantando così la posizione in ranking per disputare i campionati regionali.

Angelo Gori (OL – JM), appena fuori dal podio, quarto posto per lui con un bel 545 punti all’attivo.

Viviana Fabiano (OL – AF), secondo posto e medaglia d’argento con 465 punti, stesso piazzamento anche per la sorella Clarissa Fabiano (OL – GF) e medaglia d’argento con 471 punti.

Giancarlo Tescaro (AN – MM) alla prima esperienza del Targa conduce una buona gara ed ottiene il bronzo con 498 punti.

I tecnici sempre attenti e pronti a supportare gli atleti, hanno permesso di raggiungere l’obiettivo di poter partecipare ai campionati regionali.

Domenica 25 luglio a Limana di Belluno, organizzata da Arcieri del Piave che festeggiano il loro 50° anno di fondazione rimandato dall’anno scorso, i quattro arcieri nero-arancio hanno avuto la possibilità di partecipare per la prima volta ai campionati regionali targa.

Al mattino classi giovani 36 frecce con scontri assoluti di classe, in gara Viviana Fabiano (OL – AF) e Clarissa Fabiano (OL – GF) seguite dalla tecnica Cristina Ferracin.

La mattina inizia con l’alzabandiera e l’inno nazionale sul meraviglioso sfondo delle dolomiti bellunesi.

Nonostante l’altitudine, la temperatura e il tasso di umidità purtroppo non erano molto diversi dalla Pianura Padana. Fortunatamente la compagnia ospite ha organizzato la gara nel migliore dei modi e grazie all’accoglienza ottima, per far sentire a casa gli atleti provenienti da tutto il Veneto, Viviana e Clarissa hanno affrontato la gara con tranquillità conquistando i loro record personali.

Viviana Fabiano (OL – AF) 276 punti sulla linea di tiro dei 60 metri conquista il sesto posto in classifica, accede agli ottavi e la sua corsa termina al primo scontro con lo 0-6 imposto da Sofia Dassi (Arcieri Sagittario del Veneto) confermando il sesto posto negli assoluti OL – AF.

Clarissa Fabiano (OL – GF) gestisce molto bene i 25 metri ottenendo il quarto posto in classifica di qualificazione con 282 punti, accede così agli ottavi di finale, dove vince il primo scontro con un netto 6-0 contro Matilde Mazzucco della compagnia di casa, la stanchezza e la tensione poi si sono fatte sentire nei successivi scontri: 0-6 contro Gaia Stevanato (Asd Arcieri Ronin) concludendo al quarto posto degli assoluti scontrandosi con Beatrice Piccoli (P.R.M. Arc. Marano A.D.S).

Atlete molto contente dell’andamento della gara ed anche il tecnico è soddisfatto per la tranquillità mantenuta in gara e per il miglioramento dei risultati personali.

Turno del pomeriggio 36 frecce con classifica di classe per junior, senior, master, tutti a 70 metri ed assoluti regionali maschili e femminili.

Gli atleti polesani in gara sono Cristina Ferracin (un po’ provata dal ruolo di tecnico al mattino) e Angelo Gori seguito dal tecnico Giuseppe Manfrinato.

Angelo Gori (OL – JM) si classifica al quinto posto con 264 punti, buon punteggio in linea con gli standard consolidati.

Cristina Ferracin (OL – SF) migliora la performance e con 266 punti ottiene l’argento di classe e l’accesso agli ottavi per gli assoluti femminili. Gli scontri iniziano con un cambio repentino del meteo: forte vento e pioggia. Primo scontro combattuto più che altro con il maltempo si ferma con 2-6 contro Chiara Compagno (Arcieri Sagittario del Veneto). La gara sarà anche sospesa per quindici minuti a causa di tuoni e lampi.

Ferracin e Gori ottengono anche un buon piazzamento in classifica mixed team: settimo posto per loro con 530 punti in totale.

 

Adesso gli atleti polesani si concentreranno nell’organizzazione della loro gara a Canale di Ceregnano del 28 e 29 agosto, il “6° Trofeo delle Tigri” con formula 72 frecce.

Solitamente la gara si svolgeva nella stagione indoor al Palazzetto dello Sport di Villadose, ma a causa dell’emergenza Covid si è resa necessaria una rivisitazione per poter comunque accogliere gli amici arcieri con la massima sicurezza che la situazione impone.

C.S.



Articoli correlati