Home » BASEBALL

Parma Clima in finale di Coppa Campioni

I fuoricampo di Alex Sambucci e Cesare Astorri e la salvezza da cinque eliminazioni di José Campos condannano la UnipolSai Fortitudo Bologna
17 Luglio 2021 Stampa articolo

Cesare Astorri

I fuoricampo di Alex Sambucci e Cesare Astorri e la salvezza da cinque eliminazioni di José Campos condannano la UnipolSai Fortitudo Bologna: Parma Clima in finale di Coppa Campioni contro i Bonn Capitals

E’ festa per i ducali: il Parma Clima piega per 5-4 la UnipolSai Fortitudo Bologna al termine di una partita ricca di emozioni. Il derby della “Via Emilia” regala dunque la prima finalista della Coppa Campioni. Il Parma di Guido Poma adesso se la dovrà vedere con i Bonn Capitals

A dieci anni di distanza dall’ultima volta il Parma Clima centra il traguardo della finale in Coppa Campioni battendo in semifinale la UnipolSai Fortitudo Bologna campione d’Europa in carica.

La squadra di Guido Poma lo fa al termine di una partita avvincente vinta per 5-4 con le battute lunghe di Alex Sambucci e dell’ex Cesare Astorri ed una salvezza da cinque eliminazioni che porta la firma di José Campos che, entrato in un momento critico della partita (corridore in seconda ed out out nell’ottavo inning), non permette ai battitori della Effe di arrivare salvi in base.

Ad “Arrows Park” di Ostrava la Fortitudo colpisce più valide (11 contro 6) ma a fare la differenza sono due battute pesanti con corridori in base: i ducali partono subito forte e smuovono le acque nella parte alta del secondo inning dove, con un eliminato, Ricardo Paolini (2-4) colpisce un singolo al centro (prima valida della partita) contro Murilo Gouvea, mentre Cesare Astorri lo raggiunge in base in cinque lanci. Tre lanci più tardi Alex Sambucci, settimo in battuta, spedisce una bordata oltre l’esterno centro per un fuoricampo da tre punti che galvanizza i biancoblù.

La Effe infatti resta di sasso fino al quarto inning, dove Raywendley van Gurp apre l’attacco con un solo homer nell’esterno destro. La squadra di Lele Frignani si riorganizza ed arriva in base con Lorenzo Dobboletta (singolo) e Renzo Martini (base su ball) prima di accorciare sfruttando una battuta a destra di Osman Marval. Il momento è propizio con corridori in prima e seconda ma Ericson Leonora (doppio gioco) e Filippo Agretti (out interno) non ne approfittano. Gouvea nel frattempo sembra essere in controllo della partita e lo dimostra con tre strikeout su SambucciPoma e Monello nella parte alta del quinto.

Al cambio campo Ernesto Liberatore batte un leadoff single e Riccardo Bertossi lo sposta in seconda sacrificandosi con un bunt. Daniel Monti colpisce una linea nell’esterno centro che sembra poter valere il punto del pareggio ma Liberatore deve fare i conti con il braccio di Sebastiano Poma, che lo coglie a pochi passi da casa base per l’out effettuato da “Cece” Astorri. A questo rimedia subito dopo Raywendley van Gurp (2-5, 2PBC) con un doppio a sinistra che vale il pari.

Nel sesto sul monte parmigiano non c’è più Julio Vivas (5IP, 6H, 3ER, 2BB, 4K) e la UnipolSai Fortitudo Bologna ci prova riempiendo le basi contro Yomel Rivera, ma il mancino del Parma Clima reagisce alla grande inducendo Liberatore ad una volata e lasciando al piatto Bertossi prima e Monti poi. Proprio nel miglior momento felsineo, colpisce il Parma: Gouvea, che aveva lanciato alla grande anche il sesto inning, comincia subito con un out nel settimo inning prima di veder arrivare Paolini salvo in prima grazie ad un bunt.

Due lanci più tardi il Parma Clima torna avanti, questa volta con un lungo fuoricampo di Cesare Astorri che serve a detronizzare la Effe. Gouvea lascia spazio ad Alex Bassani, che controlla bene fino alla fine dell’ottavo inning, ma i bolognesi non riescono più a recuperare.

Nell’ottavo l’ultimo sussulto: Ericson Leonora riporta Bologna a -1 con un fuoricampo che scompare oltre il muro di sinistra, poi Filippo Agretti batte un doppio che mette nei guai Rivera, uscito dopo uno strikeout su Liberatore. Quindi è il turno di José Campos che non lascia spazio ed ottiene i cinque out che servono al Parma per festeggiare l’accesso alla finale continentale contro la vincente i Bonn Capitals, vincitori per 8-7 contro l’altra finalista del 2019: i Curaçao Neptunus di Rotterdam.

Nelle altre partite di giornata si registra il passaggio in finale dei Bonn Capitals, capaci di vincere per 8-7, in rimonta, contro i Curaçao Neptunus. Decisivo per i tedeschi un big inning da sei punti nel settimo inning dove Vincent Ahrens e compagni hanno ribaltato il 2-6 in favore di Rotterdam con i fuoricampo di Wilson Lee e Terrell Joyce (da tre punti).

Nella prima partita di giornata facile vittoria per 15-1 al settimo inning degli Amsterdam Pirates contro i francesi del Rouen Huskies che domani, sabato 17 luglio, alle ore 10.30, lotteranno per il settimo posto contro Heidenheim Heidekopfe sconfitto per 11-3 dai cechi dell’Ostrava Arrows. Sempre domani Fortitudo Bologna e Curaçao Neptunus, le due finaliste del 2019, si sfideranno per il terzo posto. La finale per il titolo continentale è programmata per le 19.30. (Fonte Fibs)

di Luca Giangrande

Nella foto d’archivio di Lauro Bassani/PhotoBass, uno swing di Cesare Astorri (Parma Clima)

C.S.



Articoli correlati