Home » Rafting

Federrafting: il mondiale 2023 sarà in Italia.

In Valtellina tornano le sfide iridate!
8 Luglio 2021 Stampa articolo

Archiviato il mondiale francese con un successo che per certi versi è andato anche oltre ogni più rosea aspettativa, l’Italia guarda avanti e lo fa con le idee chiare e con una buona notizia per tutto il movimento. Dopo L’Argentiere la Bessee 2021, il prossimo campionato del mondo di rafting in programma nel 2023 si svolgerà in Italia, e nello specifico in Valtellina.

Durante la cerimonia di chiusura del campionato iridato transalpino è avvenuto il passaggio di consegne e della bandiera della World Rafting Federation, consegnato nelle mani del Presidente FIRAFT Benedetto del Zoppo: “La Valtellina tornerà ad ospitare un grande evento internazionale tra le rapide – commenta – gli atleti gareggeranno in parte sul percorso già sfruttato al meglio in occasione dei mondiali di canoa discesa del 2014, ma anche su nuovi tratti.

Siamo felici e per tutto il rafting ed il pararafting italiano è questa una grandissima occasione di ulteriore crescita; occasione che ci carica e ci responsabilizza in maniera totale”.

Rafting e pararafting che nel 2022 porterà in scena, all’estero, i campionati del mondo under 19 e under 23 per poi lasciare spazio, come detto, ai mondiali senior 2023 in Italia.

Per quanto riguarda il proseguimento della stagione 2021 invece, dopo il mondiale francese gli equipaggi italiani torneranno a sfidarsi negli eventi nazionali in programma da qui ai prossimi mesi: “La stagione entra nel vivo ora per gli eventi di casa nostra – prosegue il presidente Del Zoppo – a fine luglio spazio ai campionati italiani “downriver” in Valle D’Aosta.

Poi a seguire i campionati italiani slalom a Valstagna (VI) e a seguire, fino a novembre, campionato italiano RX a Verona e di maratona a Pescantina. Stagione quindi ancora intensa e non vediamo l’ora di tornare a gareggiare”.

Un’estate di grandi eventi ed agonismo quindi. Il rafting non si ferma mai!

C.S.



Articoli correlati