Home » CICLISMO

Portello è il più veloce sul Pavè di Castelfranco Veneto

Giro del Veneto: Invariata la classifica generale Matteo Zurlo rimane leader della classifica generale. Domani l’insidiosa la Montegrotto Terme – Trissino
1 Luglio 2021 Stampa articolo

CASTELFRANCO VENETO (Treviso) – Il 29° Giro del Veneto allestito con grande passione e professionalità dallo staff della Organizzazione Eventi Sportivi di Adriano Zambon ha tagliato quest’oggi il traguardo della terza tappa fissato nel centro storico di Castelfranco Veneto (Tv), dove ad imporsi è stato con uno sprint di rara potenza il giovane Alessio Portello (Zalf Euromobil Désirée Fior).

LA CRONACA – La tappa, che sulla carta era la più adatta alle ruote veloci, non ha deluso le attese e si è chiusa con uno sprint furibondo a ranghi compatti.

Il primo ad attaccare è stato Riccardo Tosin (General Store Essegibi F.lli Curia) che ha scollinato per primo anche sul GPM della Priabona prima di lanciarsi in discesa verso la seconda parte di tappa completamente pianeggiante.

Il gruppo, tornato compatto prima dell’abitato di Breganze ha lasciato spazio all’allungo di altri quattro attaccanti: Matteo Barsottelli (Work Service), Pasquale Abenante (Palazzago), Giovanni Vito (Aries) e Claeys Robbe (Basso Team Flandres). I battistrata sono transitati in testa al suono della campana, nel centro storico di Castelfranco Veneto con appena 10″ di vantaggio sul gruppo, prima di venire riassorbiti a cinque chilometri dalla linea d’arrivo.

Epilogo dunque a ranghi compatti con una volata aperta su tutta la sede stradale che ha sorriso ad Alessio Portello (Zalf Euromobil Désirée Fior) davanti a Cristian Rocchetta (General Store) e a Matteo Pongiluppi (Gallina Ecotek Colosio). Per Portello, al primo anno tra gli Under 23, si tratta del secondo successo stagionale dopo quello colto al fotofinish a Vigasio (Vr).

Non cambia nulla in classifica generale dove Matteo Zurlo continua a vestire la maglia amaranto patrocinata da Clone Stampaggi Materie Plastiche.

LE DICHIARAZIONI – Grande festa a Castelfranco Veneto per Alessio Portello e per tutta la Zalf Euromobil Désirée Fior: “Vincere è sempre bello, riuscire a farlo sulle strade di casa lo è ancora di più. Questo successo è tutto per la squadra che anche oggi ha lavorato molto per tenermi davanti nel finale e per lanciarmi una volata perfetta” ha esultato dopo il traguardo il velocista friulano che ha avuto un pensiero anche per il compagno di squadra, Alex Tolio, investito ieri a Bassano del Grappa mentre si trovava in allenamento. “Ieri dopo il traguardo ho saputo che Alex Tolio era in ospedale a causa di un incidente in allenamento. C’è stata un po’ di apprensione in tutta la squadra ma poi in serata è arrivata la notizia che non ha nulla di rotto e siamo stati tutti sollevati. Questa vittoria è anche per lui, perché si riprenda al più presto e torni in gruppo con noi”.

Entusiasmo alle stelle per il primo cittadino di Castelfranco Veneto, Stefano Marcon: “L’arrivo del Giro del Veneto ci ha fatto assaporare un’altra grande festa dedicata alle due ruote. Una giornata coronata dal successo di un portacolori della Zalf che è una squadra che appartiene alla tradizione della nostra città. Lo sport qui è di casa come lo è la storia, l’arte e la cultura. Siamo felici quando c’è la possibilità di ospitare manifestazioni come questa che danno lustro a tutto il nostro territorio”.

Ordine d’arrivo:

1° Alessio Portello (Zalf Euromobil Désirée Fior) 2h50’05”

2° Cristian Rocchetta (General Store)

3° Matteo Pongiluppi (Gallina Colosio)

4° Giulio Masotto (Zalf Euromobil Désirée Fior)

5° Luca Regalli (Iseo Rime Carnovali)

6° Nicolò Parisini (Beltrami TSA Tre Colli)

7° Francescoi Di Felice (Mg K Vis)

8° Francesco Pirro (Maltinti)

9° Luca Colnaghi (Uc Trevigiani)

10° Davide Finetti (Northwave)

Classifica generale:

1° Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Désirée Fior)

2° Riccardo Verza (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 6″

3° Luca Colnaghi (Trevigiani) a 1’33”

4° Cristian Rocchetta (General Store) a 3’26”

5° Matteo Baseggio (General Store)

6° Lorenzo Visintainer (General Store)

7° Riccardo Lucca (General Store) a 3’32”

8° Riccardo Tosin (General Store)

9° Giulio Masotto (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 3’34”

10° Edoardo Faresin (Zalf Euromobil Désirée Fior)

I titolari delle maglie del 29° Giro del Veneto:

Classifica generale: Maglia Amaranto – Clone:

Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Désirée Fior)

Classifica a punti: Maglia Ciclamino – UM Tools:

Luca Colnaghi (Uc Trevigiani)

Classifica Giovani: Maglia Bianca – Epoca:

Davide De Pretto (Beltrami TSA Tre Colli)

Classifica GPM: Maglia Verde – Lames:

Stefano Gandin (Zalf Euromobil Désirée Fior)

Classifica T.V.: Maglia Gialla – Programmazione Scalco:

Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Désirée Fior)

Vincitore di tappa: Maglia Azzurra – De Nardi:

Alessio Portello (Zalf Euromobil Désirée Fior)

Ultimo classificato: Maglia Nera – Autotrasporti conto terzi:

Nicola Bonomi (Sissio Team)

La tappa di domani

La quarta tappa scatterà dal quartier generale di Montegrotto Terme (Pd) e affronterà prima i Colli Euganei, con il GPM posto a Castelnuovo dopo appena 16 chilometri e poi i Colli Berici percorrendo la Val Liona sino a scollinare su Bocca d’Ascesa dopo 65 chilometri. Da Brendola ci si dirigerà verso la Val Chiampo sino a raggiungere Trissino dove andrà completato per due volte il circuito conclusivo di 20 chilometri per tagliare il traguardo dopo 128 chilometri.

Ultimi km

Il circuito di Trissino presenta diverse ondulazioni: il tratto più impegnativo è l’ascesa che conduce sul rettifilo d’arrivo posto in Piazza Giangiorgio Trissino. Un autentico muro di 750 metri che potrebbe riservare diverse sorprese.

Come seguire il 29° Giro del Veneto in TV e sui social:

 

Venerdì 2 luglio, ore 20.30 – Sintesi di 30 minuti della 4^ tappa

 In TV: Telechiara (Canale 14 DT) e TVA Vicenza (Canale 832 Piatt. Sky)

Social: sulle pagine Facebook “Teleciclismo” e “Ciclismoweb”

Sabato 3 luglio, ore 20.30 – Sintesi di 30 minuti della 5^ tappa

In TV: Telechiara (Canale 14 DT) e TVA Vicenza (Canale 832 Piatt. Sky)

Social: sulle pagine Facebook “Teleciclismo” e “Ciclismoweb”

Photo Credits: Photors.it

C.S.



Articoli correlati