Home » NUOTO

Swimtheisland San Teodoro domenica

Lo svizzero Jeff Cook e l’israeliana Hagar Cohen Kalif vincono la Combined Swim. Trecento nuotatori in rappresentanza di 9 nazioni nel weekend sardo dedicato al nuoto in acque libere.
14 Giugno 2021 Stampa articolo

SAN TEODORO (Sassari) – Alle prime luci dell’alba con una rilassante nuotata di saluto al sole verso il promontorio di Puntaldìa si è aperta la seconda giornata di Swimtheisland Sardegna – San Teodoro, manifestazione di nuoto in acque libere ideata da TriO Events con la preziosa collaborazione della Regione Autonoma della Sardegna, del Comune di San Teodoro e dell’Area Marina Protetta Tavolara – Punta Coda Cavallo.

Dopo la Sunrise Swim (1100m) conclusasi con una gustosa colazione, la due giorni supportata da Jaked ha visto scendere in campo nel magnifico scenario gallurese della spiaggia di Lu Impostu gli atleti competitivi, con la rappresentanza di 9 nazioni estere (Francia, Ungheria, Polonia, Belgio, Argentina, Israele, Finlandia, Svizzera e Iran). Tra le presenze internazionali anche il maratoneta delle acque e ice swimmer polacco Krzysztof Gajewski, detentore del record europeo nella categoria “The Longest Lake Swim” (77.5km). Nel 2020 ha completato la 48h Swim (125km) e ora sta preparando la 170km nel Masurian Lake District. 

I podi di domenica 13 giugno

Sul gradino più alto del podio della Short Swim (1.800m) in 24’51’’ il fiorentino Gianluca Caldani (Firenze Nuota Master ASD) e la 16enne cagliaritana Isabella Nieddu in 24’55’’. Seguono al maschile l’ungherese Bence Farkas (Torokbalint Senior Swimming Club) e Carlo Alberto Negri, mentre al femminile Virna Marongiu e l’ungherese Csilla Csikany (Torokbalint Senior Swimming Club).

Tripletta del piemontese Daniele Savia (Swim for Passion) che, dopo essersi aggiudicato Sprint Challenge e MWM Relay insieme al proprio team, conquista anche la Classic Swim (3.500m) in 50’20’’, imponendosi su Fabrizio Baralla (TRI Team Sassari) e Giuseppe Giovanni Scanu (TRI Team Sassari). Anche tra le donne conferma dopo la grande prestazione di sabato per la milanese Giulia Gigli, che strappa la vittoria in 56’43’’ a Carlotta Maffezzoli (Swim for Passion) e a Claudia Pastorino.

I vincitori della Long Swim (5.700m), che hanno circumnavigato lungo il tracciato l’isola Ruja, sono Mattia Magarotto in 1h26’54’’, su Carlo Alberto Fossati e sul finlandese Samu Hanhela, e Michela Losa in 1h46’24’’, su Eleonora Panini (Pentathlon Modena ASD) e Anna Ismail Mueser (Sea Sub Modena).

Trionfano nella Combined Swim (Short 1800m + Long 5700m) gli atleti del DDS-7MP Triathlon Team: lo svizzero Jeff Cook (22’19’’ – 1h39’06’’), quinto ai Campionati del Mondo Age Group di Triathlon 2019, e l’israeliana Hagar Cohen Kalif (24’20’’ – 1h47’21’’), già impegnata nei circuiti di World Triathlon, di Coppa del Mondo e di Coppa Europa di Triathlon. Nella classifica maschile seguono Alberto Padoan (Swim Sassari) e Luigi Pintus (Rari Nantes Cagliari), in quella femminile l’argentina Daira Marin e Jessica Foroni. La 26enne rionegrina di General Roca nel 2019 ha conquistato il quarto posto nella FINA Ultra Marathon Swim Series e lo scorso aprile è stata la prima donna a nuotare i 70 chilometri della traversata Itatí-Corrientes, nata per sensibilizzare in merito ai temi della tutela dell’acqua e dell’ambiente a supporto dell’iniziativa “Más aguas menos botellas”. 

Le dichiarazioni

“Gli appassionati di sport outdoor – afferma Barbara Spiga, Assessore all’Ambiente del Comune di San Teodorosono tra i principali sostenitori di una cultura fondata sul rispetto e sulla tutela dell’ambiente, che rappresenta il naturale palcoscenico delle loro sfide. Per questo valorizzare e promuovere il territorio di San Teodoro attraverso lo sport è tra gli obiettivi della nostra Amministrazione”.

“La nostra vocazione turistica – dichiara Cristian Folino, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di San Teodorocomporta per l’Amministrazione un importante impegno nel gestire presenze in grado di passare dai 5mila abitanti agli 80mila turisti durante la stagione estiva. Grazie a eventi come Swimtheisland siamo pronti ad accogliere anche gli amanti degli sport acquatici e del nuoto in acque libere”.

“Una importante manifestazione sportiva – dichiara Augusto Navone, Direttore dell’Area Marina Protetta Tavolara – Punta Coda Cavallocon la partecipazione di atleti e pubblico. Sicuramente il modo migliore per avviare la stagione estiva nell’ottica della sostenibilità ambientale, ma anche un chiaro messaggio di speranza per la fine della pandemia da Covid-19. Un evento strategico per il territorio, sicuramente da ripetere e ospitare ancora all’interno dell’Area Marina Protetta di Tavolara – Punta Coda Cavallo”.

“Affrontare le difficoltà del periodo – commenta Andrea Rosa di TriO Events non sarebbe stato possibile senza la sinergia che come TriO Events abbiamo avviato con gli enti locali. Il nostro obiettivo è spingere gli sportivi a scoprire le meraviglie dell’Italia come San Teodoro e anche attraverso la loro passione sostenerle attivamente in questa fase di ripartenza”. 

Le prossime date del circuito

Il 26 e 27 giugno il circuito Swimtheisland raggiungerà il Lago di Garda per la storica Swimtheisland Sirmione, mentre il 4 e 5 settembre nuovo appuntamento con Swimtheisland Portoferraio – Isola d’Elba. Gran finale con il main event Swimtheisland Golfo dell’Isola il 2 e 3 ottobre nella ligure Spotorno. Per informazioni sul programma gare e per iscriversi www.swimtheisland.com

PH Credits Gianluca Seazzu

C.S.



Articoli correlati